rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Verso le elezioni

Da vittima del sistema Saguto a candidato con Cuffaro, Massimo Niceta corre per Sala delle Lapidi

L'imprenditore ha deciso di avvicinarsi alla politica "per creare nuove opportunità e per evitare che altri subiscano storture giudiziarie". Il leader della Dc Nuova: "Siamo il partito delle opportunità, che ha compiuto la scelta di operare nella legalità e di farlo con grande rigore morale"

L’imprenditore Massimo Niceta ha deciso di candidarsi con la Democrazia Cristiana Nuova al Consiglio Comunale. Ad annunciarlo, questo pomeriggio, lo stesso imprenditore con il commissario regionale della Dc Nuova, Totò Cuffaro. Niceta, insieme ai fratelli, si è visto sequestrare nel 2013, dalla sezione misure di prevenzione, i negozi di abbigliamento ma dopo 7 anni è stato scagionato da tutte le accuse e si è proceduto al dissequestro, ma del patrimonio non rimase quasi più nulla. Successivamente l'imprenditore ha deciso di aprire un negozio dedicato al mondo del padel.

La nuova vita di Niceta: "Lasciato solo dallo Stato, riparto dal padel"

“Ho deciso di avvicinarmi alla politica – ha spiegato Massimo Niceta - principalmente per due motivi: creare nuove opportunità per i giovani affinchè non lascino la Sicilia ma rimangano nella nostra terra per realizzarsi e perchè la mia vicenda, che è una stortuta del sistema giudiziario, possa essere conosciuta, servire affinchè altri non subiscano ciò che ho subito io e, dove possibile, fare qualcosa perchè ci sia una giustizia equa, un criterio. Non deve più esistere il luogo comune Palermo-Sicilia-mafia. La mafia c’è ed esiste, inutile negarlo, ma è un male che va combattuto. La Sicilia non è tutta mafia”.

“La Dc Nuova è un partito delle opportunità – dichiara Totò Cuffaro - che ha compiuto la scelta di operare nella legalità e di farlo con grande rigore morale. Crediamo che la candidatura di Massimo possa essere un esempio per tutti noi, ovvero che, nonostante tutte le difficoltà, si abbia ancora rispetto e fiducia nella giustizia”.  “Massimo - ha aggiunto Mario Mattei, responsabile regionale all’Economia e allo Sviluppo Economico della Dc Nuova - nonostante ciò che ha subito, ha saputo, con grande forza di volontà, credere in un progetto imprenditoriale nuovo e merita rispetto e considerazione per la sua voglia di rinascere”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da vittima del sistema Saguto a candidato con Cuffaro, Massimo Niceta corre per Sala delle Lapidi

PalermoToday è in caricamento