rotate-mobile
Giovedì, 28 Settembre 2023
La campagna elettorale vista dall'estero

Il sostegno di Dell'Utri e Cuffaro a Lagalla fa rumore anche in Spagna, La Vanguardia: "Appoggiato da due condannati per mafia"

Il giornale di Barcellona rileva il sostegno al candidato di centrodestra che ha già provocato numerose polemiche in Sicilia. Catania: "Imbarazzante e offensivo per i palermitani"

Finisce anche su un giornale spagnolo l'appoggio di Marcello Dell'Utri e Totò Cuffaro alla candidatura di Roberto Lagalla. Il quotidiano catalano La Vanguardia, di Barcellona, scrive: "L'ex rettore dell'Università di Palermo è appoggiato da due politici che sono stati condannati per legami con la mafia". Un "ritratto", quello del giornale iberico, che riaccende una polemica mai sopita nel capoluogo siciliano.

"Negli ultimi anni - dice Giusto Catania, assessore e candidato al consiglio comunale con Sinistra civica ecologista - Palermo era stata alla ribalta della stampa internazionale per essere diventata la città dell'accoglienza. E' stata definita porto aperto e capitale dei diritti. Inoltre ha straordinariamente  incrementato i suoi flussi turistici, riscattandosi in modo clamoroso  dalla brutta fama di essere la città della mafia. In questi ultimi giorni di campagna elettorale l'immagine di Palermo è stata nuovamente compromessa dalle figure dei condannati di mafia che appoggiano il candidato sindaco Lagalla. E purtroppo i media internazionali danno ampio risalto a questa notizia. Essere di nuovo sotto i riflettori della stampa internazionale per il ruolo che la mafia svolge nella politica palermitana è più che imbarazzante, è spaventoso, ed è oltretutto offensivo per i cittadini palermitani e le palermitane".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sostegno di Dell'Utri e Cuffaro a Lagalla fa rumore anche in Spagna, La Vanguardia: "Appoggiato da due condannati per mafia"

PalermoToday è in caricamento