rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Elezioni comunali 2022

Cascio: "Ho ritirato la candidatura per tenere unito il centrodestra, ma spero di avere un ruolo chiave"

L'esponente di Forza Italia spiega i motivi che lo hanno spinto a lasciare via libera a Lagalla: "Non perché non avessi a cuore il futuro della città, ma per non lasciare di nuovo Palermo nelle mani della sinistra"

"Mi sono preso un po' di tempo per pensare e per metabolizzare sulle ultime vicende che mi hanno visto protagonista. A malincuore, dopo giorni di scontri nel centrodestra, ho dovuto ritirare la mia candidatura a sindaco di Palermo. E non perché non avessi a cuore il futuro della mia città che, negli ultimi dieci anni, è stata totalmente abbandonata". Così, il medico Francesco Cascio, esponente di Forza Italia, che ha abbandonato la corsa a sindaco di Palermo per lasciare spazio al candidato Roberto Lagalla.

"Ho ritirato la mia candidatura - dice Cascio - per non creare una frattura insanabile all'interno del centrodestra, per tenere unita la coalizione e per non lasciare Palermo di nuovo nelle mani di un governo di sinistra. Ciò non significa che il mio desiderio di impegnarmi per migliorare questa città sia cambiato. Anzi, spero di poter essere utile e di avere un ruolo chiave nella prossima amministrazione per potermi prendere cura della mia città".

"Ringrazio tutti i miei amici che mi hanno sostenuto e continuano a farlo ogni giorno. E anche tutte le persone che non mi conoscono e che mi hanno inviato tantissimi attestati di stima. Voglio dirvi - conclude Cascio - che non ho intenzione di mollare, ma voglio impegnarmi ancora di più per la nostra Palermo".

Fonte: Adnkronos

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cascio: "Ho ritirato la candidatura per tenere unito il centrodestra, ma spero di avere un ruolo chiave"

PalermoToday è in caricamento