rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Elezioni comunali 2022

Elezioni, l'annuncio di Faraone: "Nasce la lista dei Riformisti e Popolari"

Il presidente dei senatori del gruppo Italia Viva-Psi: "Una casa comune per tutti coloro che vogliono lavorare con serietà e competenza per una Palermo che riparte, dal centro alle periferie"

"Una lista plurale e aperta che unirà le forze riformiste, popolari e civiche, una casa comune per tutti coloro che vogliono lavorare con serietà e competenza per una Palermo che riparte, dal centro alle periferie. Nasce la lista dei Riformisti e Popolari ed è una delle due liste a cui stiamo lavorando”, lo afferma il presidente dei senatori del gruppo Italia Viva-Psi, Davide Faraone. Si chiama "Riformisti e Popolari - Lavoriamo per Palermo". "La lista - si legge - accoglierà tutte le anime del riformismo liberale, popolare, socialista ed autonomista che stanno  lavorando insieme ad un grande progetto per Palermo”.

Sajeva (Psi): "Lista riformisti con Iv proposta concreta anche per la sinistra"

"Un laboratorio - spiega Faraone - che contiamo di ripetere con successo anche nei successivi appuntamenti elettorali. Sarà una grande casa con esponenti del mondo politico, delle professioni e della società civile. Ripetere ‘il modello Draghi’ a Palermo sarà il nostro obiettivo, servono un campo molto largo, autorevolezza, pragmatismo e discontinuità per salvare Palermo dal dissesto e dal degrado. Lavoreremo con grande determinazione per ottenere i risultati che la nostra città merita". 

Per Giovanni Di Trapani, segretario regionale di Noi di Centro-Mastella, "l'iniziativa di Faraone di presentare due liste 'aperte' e rivolte, quindi, ai variegati mondi di cui si compone la società palermitana non può che vedere me, ed il partito che in Sicilia rappresento, interessati al fine di una imminente oltreché proficua collaborazione. Ho sentito spesso Davide in questi giorni e ritengo che la sua presenza in campo sia ineludibile nelle prossime consultazioni per l'elezione del sindaco di Palermo. Ne ho ragionato anche con il leader del mio partito, Clemente Mastella che, proprio giorno 5 alla nostra convention romana, ha fatto una sostanziale apertura anche al partito di Renzi, nell'ottica di una futura federazione tra alcuni partiti centristi".  


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, l'annuncio di Faraone: "Nasce la lista dei Riformisti e Popolari"

PalermoToday è in caricamento