rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022

VIDEO | Corsa a sindaco, Fratelli d'Italia lancia Carolina Varchi: "Vogliamo voltare pagina dopo 10 anni di orlandismo"

"Siamo per un centrodestra unito, ma non accettiamo veti o imposizioni". Così la deputata nazionale, appoggiata pure da Diventerà Bellissima, che dà il via alla sua campagna elettorale tra le bancarelle della Vucciria. Con lei il responsabile organizzativo del partito Donzelli. Confermato il sostegno a Musumeci: "Ha governato bene"

Inizia tra le bancarelle della Vucciria e con un mini comizio a piazza San Domenico la campagna elettorale di Carolina Varchi, candidata a sindaco di Fratelli d'Italia con il sostegno di Diventerà Bellissima: "creatura" politica del presidente della Regione, Nello Musumeci, che con il partito di Giorgia Meloni ha stretto un "patto di collaborazione".

"Il nostro obiettivo per Palermo è voltare pagina dopo oltre un decennio di Orlandismo. Le amministrative sono un appuntamento importante perché i palermitani sono chiamati a decidere chi governerà la città. Sarà un quinquennio che segnerà la svolta, il cambio di passo. Fratelli d'Italia sta affrontando queste elezioni senza tatticismi, in piazza, per strada, ascoltando i cittadini e i commercianti, soprattutto quelli vessati dalla Ztl. Una misura che fatta così non serve a niente: si paga e si inquina e intanto i mercati muoiono".

Così ha esordito Carolina Varchi, accompagnata nel suo primo tour in centro storico dal responsabile organizzativo nazionale di Fdi Giovanni Donzelli, da un gruppo di candidati al Consiglio (da Giuseppe Milazzo a Fabrizio Ferrara, passando per Francesco Scarpinato), ma anche da Alessandro Aricò. La presenza del capogruppo di Diventerà Bellissima all'Ars testimonia l'intesa tra le due forze politiche. Al Comune così come alla Regione. 

"Puntiamo all'unità del centrodestra - ha aggiunto Varchi -. Il nostro intendimento è quello di mantenere unita la coalizione: non accetteremo né veti né imposizioni. Siamo in campo con umiltà e con i nostri progetti ma ci vuole la collaborazione di tutti per trovare una soluzione unitaria. Il nostro auspicio è di vincere le elezioni con una maggioranza ampia che dia a Palermo un'amministrazione stabile".   

Sulla stessa scia Donzelli, che ha parlato di un partito "compatto sulla Varchi" e ha pure confermato il sostegno di Musumeci alla Regione. "Fratelli d'Italia, che è il primo partito della coalizione, ha proposto Carolina Varchi; gli altri sono un po' divisi e con proposte per il momento più deboli e meno chiare. Non vedo perché si debba chiedere a noi il passo indietro".   

Il passo indietro non ci sarà nemmeno a Palazzo d'Orleans: "Al momento non c'è un nome nostro che non sia quello di Musumeci. In tutta Italia è sempre valsa la regola della conferma dell'uscente: se Musumeci ha ben governato e se tutti i partiti che lo sostengono sono gli stessi che vogliono ripresentarsi insieme, e nel frattempo non sono usciti dalla giunta o dalla maggioranza, e se lui è disponibile a ricandidarsi non avrebbe senso cambiarlo perché vorrebbe dire che non si è governato bene. Noi siamo convinti che insieme si sia governato bene e che mettere in discussione Musumeci significherebbe mettere in discussione il lavoro svolto. Se non fossimo convinti di quanto svolto dal governo regionale - ha concluso Donzelli - non ne faremmo parte con l'assessore Manlio Messina".  

Video popolari

VIDEO | Corsa a sindaco, Fratelli d'Italia lancia Carolina Varchi: "Vogliamo voltare pagina dopo 10 anni di orlandismo"

PalermoToday è in caricamento