menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ecomostro di Sferracavallo

L'ecomostro di Sferracavallo

“Ristrutturare l’ecomostro di Sferracavallo? Una follia”: la denuncia del M5S

I cinquestelle chiedono di partecipare al tavolo tecnico indetto dall’assessorato Ambiente. Trizzino: "Sappiamo che il circolo velico di Sferracavallo ne ha fatto richiesta di acquisizione"

“L’ecomostro di Sferracavallo è ancora in piedi, dopo 30 lunghissimi anni, in tutta la sua bruttezza e, soprattutto, pericolosità”, lo denuncia il Movimento 5 Stelle all’Ars che combatte da anni a fianco dei cittadini residenti nell’area e di tutte le associazioni ambientali che chiedono la demolizione dell’edificio.

“Nonostante le varie rassicurazioni giunte dalla Regione e dalla Capitaneria sulla volontà di procedere all’abbattimento - afferma il deputato Giampiero Trizzino, ex presidente della commissione Ambiente all’Ars - non solo l’ecomostro è ancora lì, ma apprendiamo anche, da documentazione ufficiale, che il circolo velico di Sferracavallo ne ha fatto richiesta di acquisizione, indirizzata all'assessorato Ambiente e territorio, prendendosi eventualmente carico degli oneri di ristrutturazione o demolizione dell’ecomostro”. “Ci auguriamo che non vengano prese in considerazione ipotesi di ristrutturazione, si tratterebbe dell’ennesima follia”, – aggiunge il deputato grillino.

I pentastellati hanno così provveduto ad inviare richiesta di partecipazione al tavolo tecnico indetto dallo stesso assessorato, al quale parteciperanno la Capitaneria e il Provveditorato, per assicurarsi che la volontà degli abitanti della borgata, quindi la demolizione dell'ecomostro, venga rispettata. “E’ necessario - conclude Trizzino – arrivare ad una soluzione celere e concreta, restituendo agli abitanti del luogo la costa nella sua originaria bellezza, senza altre perdite di tempo”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento