menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si avvicina la stabilizzazione degli ex Pip: dal Senato il primo ok

L'aula di Palazzo Madama ha approvato un emendamento al Dl Ristori che autorizza la Regione a mettere la parola fine al precariato. Il provvedimento adesso passa alla Camera. L'assessore Armao: "Si volta pagina dopo anni di annunci". La Lega: "Riusciremo a dare dignità e sicurezza a questi lavoratori"

Arriva da Roma un passo in avanti per la stabilizzazione degli ex Pip. E' stato infatti approvato in Senato un emendamento al dl Ristori che autorizza la Regione "alla stabilizzazione di personale con contratto di lavoro atipico bacino Pip-Emergenza Palermo e, nelle more dello svolgimento di tale procedura, consente agli enti locali di proseguire i rapporti di lavoro con questo personale".

"Il governo Musumeci fin dallo scorso settembre ha portato avanti una proposta che consentisse la stabilizzazione –  sottolinea il vicepresidente della Regione e assessore all’Economia, Gaetano Armao – presentando, con il collega Antonio Scavone (assessore al Lavoro ndr), un emendamento, condiviso dalla Conferenza delle Regioni e dalla Conferenza Stato-Regioni, sia al decreto Ristori sia al disegno di legge di bilancio. Va dato atto dell’attenzione del Governo centrale e in particolare dei ministeri della Pubblica Amministrazione e del Lavoro che ha seguito la questione tramite il sottosegretario Di Piazza. Si volta pagina dopo anni di annunci e con concretezza".

"Si tratta di un importante risultato - commenta il senatore Stefano Candiani, segretario regionale della Lega - che è stato possibile raggiungere grazie alla collaborazione del senatore Davide Faraone che conosce da tempo il problema. Adesso bisognerà aspettare il voto alla Camera la prossima settimana e poi avremo un anno di tempo per chiudere il percorso di stabilizzazione. E' chiaro che sarà fondamentale che la Regione Siciliana si attivi celermente per intavolare con il governo centrale una discussione che abbia come obiettivo per verificare con esattezza i numeri e gli eventuali costi del processo di stabilizzazione”.

Fortemente soddisfatto anche il commissario provinciale della Lega a Palermo il deputato regionale Vincenzo Figuccia: “Voglio ringraziare Stefano Candiani che ha seguito con esperienza i lavori minuto per minuto durante le ore più difficili. Adesso  si proceda con lo screening per verificare con esattezza i numeri e gli eventuali costi del processo di stabilizzazione e si garantisca la procedura istitutiva dell'albo speciale”.

"Non molliamo e continuiamo a seguire questa giusta battaglia fiduciosi e consapevoli che con la collaborazione di tutti riusciremo a dare dignità e sicurezza a questi lavoratori", concludono Candiani e Figuccia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento