Dissesto idrogeologico, dalla Regione in arrivo fondi per Ciminna e Casteldaccia

La Giunta di Palazzo d'Orleans ha rimodulato le somme del "Patto per il Sud". In Sicilia disponibili altri 70 milioni, circa 3 andranno ai due centri del Palermitano. Serviranno a prevenire le frane. Musuemci: "Ulteriore sforzo per consolidare il nostro territorio"

In arrivo altri 70 milioni di euro per la messa in sicurezza del territorio in Sicilia. Lo ha deciso il governo regionale che ha rimodulato le risorse del "Patto per il Sud - Fondo di sviluppo e coesione", destinandole a 19 opere in centri abitati per prevenire fenomeni franosi. Il piano degli interventi è stato predisposto dalla struttura commissariale contro il dissesto idrogeologico guidata dal presidente della Regione Nello Musumeci e diretta da Maurizio Croce.

La somma più cospicua, pari a 27 milioni di euro, è destinata ad Agrigento per consolidare la collina di San Gerlando sulla quale sorge la Cattedrale. Tra gli altri progetti finanziati anche due interventi in provincia di Palermo: a Ciminna, per il vecchio centro urbano a valle della Matrice, sono stati destinati 2 milioni di euro; a Casteldaccia, per il vallone Perreira, è disponibile un milione, quale integrazione di un intervento già inserito nel Patto.

"Stiamo mantenendo - sottolinea il governatore Nello Musumeci - gli impegni assunti, con un ulteriore sforzo per consolidare sempre di più il nostro territorio, per anni abbandonato. La sicurezza e la tutela dell'incolumità dei cittadini sono tra le priorità del mio governo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quella notte d'amore all'Ucciardone, Graviano: "Ho fatto un figlio ed ero al 41 bis"

  • Donna di 52 anni muore al Policlinico, tensione in ospedale: familiari sporgono denuncia

  • "Palestra trasformata in un ambulatorio del doping", 4 arresti e 16 indagati

  • Reddito cittadinanza, il caso di una coppia di Palermo: "Mentono al Fisco, card sequestrata"

  • Quando Totò Riina fu arrestato: "In carcere le guardie gli urlavano 'Stai zitto, prigioniero'"

  • Calogero non ce l'ha fatta: morto il 27enne malato di linfoma che ha commosso l'Italia

Torna su
PalermoToday è in caricamento