Rifiuti, via libera dalla Regione ai 7 milioni per Bellolampo: "C'è la copertura finanziaria"

Lo assicura l'assessore all'Energia Pierobon, rispondendo all'onorevole Caronia, che aveva espresso qualche dubbio dopo l'audizione del ragioniere generale. "Ho avuto rassicurazioni dagli uffici del Bilancio sula bollinatura di rito". Con l'ok dell'Ars i fondi verranno erogati al Comune

I rifiuti accumulati nei piazzali di Bellolampo

Via libera dalla Giunta regionale al disegno di legge che trasferisce 7 milioni di euro al Comune per la gestione del cosiddetto post mortem di Bellolampo, ovvero le vasche esauste della discarica. Ne dà notizia l'assessore regionale all'Energia, Alberto Pierobon, che risponde così alle preoccupazioni espresse dall'onorevole Marianna Caronia dopo l'audizione di oggi in commissione Bilancio dell'Ars del ragioniere generale Giovanni Bologna.

"La norma - spiega Pierobon - è stata approvata in Giunta ed è stata inviata a Palazzo dei Normanni. Il ddl ha rispettato le indicazioni della ragioneria generale sulla copertura finanziaria. In questo momento la legge si trova nella segreteria generale dell'Ars che di recente ha chiesto alcuni chiarimenti, ma ho avuto rassicurazioni dagli uffici del Bilancio sul fatto che il ddl esitato dalla Giunta abbia ricevuto la bollinatura di rito".

La Regione erogherà le risorse al Comune e di conseguenza alla Rap, dopo l'approvazione dell'Ars. I 7 milioni sono indispensabili affinché la Rap possa far fronte alle maggiori spese che sta sostenendo per il trasporto dei rifiuti nelle discariche della Sicilia orientale. A Bellolampo intanto la situazione è ancora critica, in quanto bisogna smaltire l'immondizia che si è accumulata nei piazzali: ad oggi sono meno di 30 mila tonnellate i rifiuti da conferire in discarica.

 "Apprendo delle dichiarazioni dell'assessore Pierobon, che però contrastano in modo assoluto con quanto detto ieri pomeriggio in Aula dal vicepresidente Di Mauro, che ha motivato il mancato incardinamento del ddl per Palermo con la 'mancata bollinatura' da parte della ragioneria generale, quindi la mancata copertura finanziaria - dichiara Marianna Caronia -. Chiunque può guardare il video della seduta di ieri o consultarne il verbale. Se però ieri la comunicazione è stata errata e davvero, come dice l'assessore Pierobon, il ddl ha copertura finanziaria, non posso che sollecitare tutti ed impegnarmi personalmente perché sia approvato al più presto così che Palermo possa avere quanto promesso".

"Apprendo con soddisfazione del chiarimento dell'assessore Pierobon in merito alla copertura finanziaria della legge regionale che dovrà garantire un'anticipazione al Comune per le spese di gestione delle vasche esaurite di Bellolampo - afferma l'assessore comunale all'Ambiente Giusto Catania -. Mi auguro quindi che l'iter della legge sia quanto più spedito possibile. Spiace che sull'argomento qualche deputato regionale che ricopre anche la carica di consigliere comunale abbia montato una polemica politica, additando quale responsabile il Comune che invece non può che essere vittima di eventuali ritardi altrui".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sottopassi di viale Regione chiusi, allagamenti e spiaggia "sparita": Palermo dopo una notte di maltempo

  • Coronavirus, ordinanza di Musumeci: in Sicilia negozi chiusi la domenica e nei festivi

  • "Caricate i posti o la Sicilia diventa zona rossa": bufera per l'audio del dirigente della Regione

  • Dal nuovo Riina al nipote di Michele Greco, boss ballano la techno: spot shock di Klaus Davi

  • Tamponi nelle scuole, l'Asp rende noto il calendario: ecco gli istituti coinvolti

  • Incidente al drive in della Fiera, malore dopo il tampone: marito e moglie con auto contro il muro

Torna su
PalermoToday è in caricamento