Sabato, 23 Ottobre 2021
Politica

Caso disabili tra conti che non tornano e polemiche, Crocetta: "Pronti altri 100 milioni"

Dopo la "sparizione" in Finanziaria di 20 milioni dal fondo per i disabili gravissimi, il governatore annuncia il nuovo budget. Sullo sfondo la presa di posizione dell'assessore all'Economia sulle critiche ricevute da esponenti del mondo dello spettacolo

Cifre che si rincorrono, annunci e le immancabili polemiche. Nuovo "capitolo" della querelle che ha investito la Regione Siciliana per la gestione delle risorse destinate ai disabili gravi. Nella tarda serata di ieri il govenatore Rosario Crocetta ha diffuso una stringata nota in cui annuncia "un nuovo emendamento del governo (in Finanziaria ndr.) che incrementa di ulteriori 100 milioni di euro il fondo unico per la disabilità. Con il nuovo emendamento del governo, il fondo sarà, per il 2017, di ben 288 milioni".

L'annuncio arriva dopo polemica sulla "sparizione" di 20 milioni dalla dotazione iniziale del fondo. La norma inserita in Finanziaria e approvata in commissione prevede infatti solo 16 milioni regionali certi, da sommare ai trasferimenti ad hoc dello Stato in materia, per un totale di 68 milioni di euro (considerando anche le somme dello scorso anno mai utilizzate). Somma inferiore a quella annunciata inizialmente. Nel testo c'è poi un riferimento anche ad altri milioni frutto di risparmi dagli appalti della sanità: ma si tratta di somme non certe e comunque che si possono utilizzare solo in ambito sanitario e non per l'assistenza domiciliare integrata chiesta dai disabili.

Dopo l'annuncio del governatore non resta che attendere il percorso della Finanziaria a Sala d'Ercole. Sullo sfondo intanto c'è la garbata quanto ferma presa di posizione dell'assessore all'Economia Baccei. Dopo "la marcia per i diritti" e la presenza di volti noti dello spettacolo diventati portavoce dei disabili - Pif su tutti - l'esponente del governo Crocetta ha colto l'occasione per difendere l'operato dell'esecutivo regionale e togliersi qualche sassolino dalle scarpe. "In questi giorni - ha scritto Baccei in una lunga nota -  sono state diffuse attraverso gli organi di stampa numerose informazioni spesso non corrette, incomplete o del tutto infondate sui fondi stanziati per l'assistenza ai disabili. Gli interventi di esponenti del mondo dello spettacolo, particolarmente efficaci dal punto di vista della comunicazione, sono del tutto comprensibilmente non supportati dalle competenze tecniche necessarie in materia della contabilità pubblica".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso disabili tra conti che non tornano e polemiche, Crocetta: "Pronti altri 100 milioni"

PalermoToday è in caricamento