Domenica, 19 Settembre 2021
Politica

Comune, Cusumano ha pronte le dimissioni da consigliere: Orlando perde un altro "pezzo"

Oggi pomeriggio l'annuncio in Aula, domani la decisione verrà formalizzata al segretario generale. Al suo posto subentrerà Leonardo Canto, come lui esponente di Azione, che andrà subito all'opposizione e farà gruppo con +Europa. "Il partito ha deciso di non sostenere più questa amministrazione"

Giulio Cusumano

Oggi pomeriggio Giulio Cusumano rassegnerà le dimissioni da consigliere comunale. La conferma arriva dal diretto interessato, che domani invece formalizzerà la decisione al segretario generale. La maggioranza orlandiana perde quindi l'ennesimo "pezzo", scendendo così a dieci consiglieri. Leonardo Canto (primo dei non eletti nella lista Palermo 2022), che subentrerà a Cusumano, infatti andrà subito ad ingrossare le fila dell'opposizione.

Canto, come Cusumano, ha aderito ad Azione. Il partito di Carlo Calenda, a Palermo, si è schierato contro Orlando: da qui le dimissioni di Cusumano e l'ingresso di Canto, che andrà all'opposizione. "Sono stato eletto in una lista del sindaco e, avendo il mio partito deciso di non sostenere più questa amministrazione, coerentemente ho deciso di dimettermi. Orlando non ha più la maggioranza e questo Consiglio è diventato sterile. Con il segretario regionale di Azione, Giangiacomo Palazzolo, abbiamo fatto questa scelta" riferisce Cusumano, annunciando che alle prossime elezioni comunali non si ricandiderà.

"Sono stanco - dice l'espoente di Azione - ho già fatto quattro mandati in Consiglio, non farò il quinto". Il futuro? Forse una candidatura all'Ars? "Chissà - risponde Cusumano - ancora non so cosa farò da grande".

Per Leonardo Canto si tratta di un esordio assoluto a Sala delle Lapidi. L'ex consigliere della sesta circoscrizione farà gruppo insieme a Fabrizio Ferrandelli e Cesare Mattaliano di +Europa. "Ringrazio il consigliere Cusumano per il grande gesto di responsabilità e generosità politica appena compiuto - afferma Ferrandelli - Presentare le proprie dimissioni dal consiglio comunale, così come fatto da me quando ero deputato in assemblea regionale, nel rispetto dei propri sostenitori e senza cambiare fronte per mantenere una carica e la relativa indennità,  dimostra che esiste un’etica politica che impone il prevalere delle idee e della visione comune alle poltrone e alle persone. Grazie a questo gesto sarà consentito il subentro a palazzo delle Aquile dell’avvocato Leonardo Canto, iscritto a +Europa dalla sua fondazione ed oggi componente del coordinamento cittadino di Azione. Insieme a lui e al consigliere Cesare Mattaliano ufficializzeremo la nascita della componente politica +Europa-Azione a Sala delle Lapidi, segno inequivocabile del rafforzamento dell’area liberal democratica ed ecologista in vista delle prossime Amministrative di Palermo”.  

"Apprezzo la coerenza del consigliere Cusumano che a fronte di un'amministrazione ormai completamente spenta ha deciso di non essere più complice politico di Orlando e del suo gruppo - dichiara il capogruppo della Lega in Consiglio, Igor Gelarda -. Un atto di rara coerenza politica in una maggioranza che non esiste più, che non ha più progetto, forse non lo ha mai avuto. E ha portato Palermo nel baratro. Quello di Cusumano è un suggerimento prezioso per il sindaco Orlando, che dovrebbe seguirne l'esempio dimettendosi. E liberare cosi Palermo e i palermitani che potrebbero andare al voto immediatamente".  

  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune, Cusumano ha pronte le dimissioni da consigliere: Orlando perde un altro "pezzo"

PalermoToday è in caricamento