Giovedì, 18 Luglio 2024
Politica

Dehors, c'è l'accordo in Consiglio comunale: sì alla proroga fino al 30 aprile

La delibera verrà votata domani. Le strutture che si trovano in strade di tipo E e F, con autorizzazioni scadute lo scorso dicembre, non dovranno smontare. Modifiche al regolamento dopo le elezioni

Il Consiglio comunale trova l’accordo sui dehors: alle strutture che si trovano in strade di tipo E ed F – inizialmente autorizzate in regime sperimentale sino allo scorso dicembre – verrà concessa una proroga fino al prossimo 30 aprile. Entro questo lasso di tempo saranno apportate delle modifiche al regolamento vigente: ad occuparsene, assieme agli uffici preposti, saranno le commissioni Attività produttive, Urbanistica e Affari istituzionali. 

La proroga verrà votata domani dal Consiglio, come concordato in una riunione-lampo dei capigruppo con l’assessore alle Attività produttive Sergio Marino. 

Alla fine, maggioranza e opposizione hanno deciso di non intervenire sul regolamento durante la campagna elettorale per le Politiche. Dopo il voto del 4 marzo, il via libera alle modifiche: su tutte si prevede l’estensione all’intera giornata dell’orario di esercizio per i dehors attualmente autorizzati dalle 20 all’1. “Si valuterà caso per caso però – spiega il vicepresidente di Sala delle Lapidi, Giulio Tantillo (Forza Italia) – servirà infatti un parere preventivo dell’ufficio Traffico”.

All’indomani della votazione sulla proroga, l’amministrazione inizierà una “mappatura” delle strutture esistenti in modo tale da valutare quali mantenere e quali no. Uno step necessario per arrivare al nuovo regolamento. “C’è la necessità di dare ai commercianti norme chiare e al contempo di tutelare i cittadini sul fronte della vivibilità” dice Igor Gelarda, consigliere comunale del M5S, secondo cui “l’accordo raggiunto in Consiglio permetterà di salvaguardare i posti di lavoro”.

Dello stesso avviso il presidente della commissione Attività produttive, Ottavio Zacco (Sicilia Futura), che aggiunge: “Con il nuovo regolamento gli imprenditori dovranno avere tempi certi per programmare gli investimenti in vista dell’estate. A tal proposito – conclude Zacco – è di particolare importanza la possibilità di poter installare i dehors tutta la giornata. Palermo è una città con un clima mite per buona parte dell'anno e non si capisce perché gli imprenditori non possano sfruttare questa opportunità, naturalmente rispettando il Codice della Strada”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dehors, c'è l'accordo in Consiglio comunale: sì alla proroga fino al 30 aprile
PalermoToday è in caricamento