Decathlon, Sicilia Unita:Palermo ha perso l’ennesima occasione

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Palermo ha perso un investimento da 20 milioni di euro, a causa di un amministrazione sorda e miope davanti alla concreta possibilità da parte del colosso dell’abbigliamento sportivo Decathlon di realizzare un punto vendita nella cittadina palermitana”. Ad affermarlo è Salvatore Gattuso, Segretario dell’Associazione “Sicilia Unita”. Far sfumare un investimento da venti milioni di euro, oltre che la possibilità di nuovi posti di lavoro e di riqualificazione di un’area che oggi risulta totalmente abbandonata, solo per una “incompatibilità urbanistica” riportata nell’obsoleto Piano Regolatore Generale è inconcepibile.

Anche Alessandro Ferruggia, Coordinatore cittadino di Palermo delle Associazione Sicilia Unita, afferma come “la negazione da parte dell’uffici comunali all’investimento proposto dal colosso Decathlon è l’ennesima follia di questa amministrazione che ancora una volta non dimostra affetto verso i cittadini e visione politica” Antonio Piazza, Presidente dell’Associazione Sicilia Unita, infine dichiara: “La Decathlon poteva essere per Palermo e provincia una grande risorsa, sia per le possibilità lavorative sia per l'economia locale. Uno dei più grandi rivenditori sportivi al mondo, avrebbe portato miglioramenti cospicui al territorio.”

Torna su
PalermoToday è in caricamento