rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Politica Casteldaccia

L'aggressione ad Aiello, 24 ore dopo arriva anche la solidarietà del presidente Musumeci

Il parlamentare domenica scorsa è stato preso a schiaffi per aver denunciato il voto di scambio a Casteldaccia. Il Governatore: "Certo che i metodi intimidatori non gli impediranno di proseguire nella coraggiosa azione di denuncia"

"Giunga al deputato Davide Aiello la solidarietà mia e del governo regionale per l’inqualificabile aggressione subita". Più di 24 ore dopo che la notizia è stata resa nota dalla stessa vittima, che ha scritto un post su Facebook, il presidente Musumeci prende le distanze da quanto accaduto domenica scorsa in piazza Matrice, a Casteldaccia dove il parlamentare del M5s è stato colpito al volto. "Sono certo - aggiunge il Governatore - che i metodi intimidatori non impediranno al parlamentare siciliano di proseguire nella sua coraggiosa azione di denuncia, un compito, questo, che deve restare prioritario per chiunque sia chiamato a rappresentare gli interessi legittimi di una comunità". Il riferimento è alle denunce fatte da Aiello in merito a episodi di voto di scambio da lui appurati in occasione delle elezioni amministrative nel 2018, nel Comune dove risiede.

Ieri sono stati tantissimi i politici, anche di partiti diversi dal M5s, a criticare il vile gesto e dare coraggio ad Aiello. Per ringraziarli il parlamentare ha usato un'altra volta i social. "Non hanno colpito solo me, ma - scrive il componente del Movimento 5 Stelle - tutta la gente onesta che ogni giorno denuncia il malaffare. È con questo spirito che voglio ringraziare tutti coloro che in queste ore mi stanno esprimendo solidarietà". 

"A Roma sbagliò a parrari": Aiello preso a schiaffi a Casteldaccia

Aiello ha presentato denuncia in merito ai fatti avvenuti. "Ho piena fiducia nell’autorità giudiziaria e - aggiunge - nelle forze dell’ordine che, sono sicuro, individueranno i responsabili". Nel suo intervento online, il parlamentare confessa di essersi spaventato, ma prosegue "non mi hanno intimorito perché il territorio e i cittadini onesti sono più importanti". "Io mi sento al sicuro tra i miei concittadini, è questa la mia certezza. Questi atti - conclude Aiello - non fanno che dimostrare che siamo sulla strada giusta".


 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'aggressione ad Aiello, 24 ore dopo arriva anche la solidarietà del presidente Musumeci

PalermoToday è in caricamento