Regione, Pistorio in giunta: suo l'assessorato alla Funzione Pubblica

Lo ha nominato il presidente Crocetta in sostituzione di Ettore Leotta, ritenendolo "funzionale al progetto di riforme che il Governo ha proposto al Parlamento". Per D'Asero, capogruppo Ncd all'Ars, le dimissioni di Leotta sarebbero "dimostrazione dell'inconsistenza del governo"

Giovanni Pistorio, neo assessore regionale alla Funzione Pubblica

Giovanni Pistorio all'assessorato regionale per la Funzione Pubblica. Su proposta dell'Udc e con la condivisione delle forze di maggioranza, il presidente della Regione Rosario Crocetta, lo ha nominato in sostituzione dell'assessore Ettore Leotta, che ieri ha rassegnato le dimissioni. Il presidente ritiene che la nomina sia perfettamente funzionale al progetto di riforme che il governo ha proposto al Parlamento, con particolare riferimento all'emergenza dell'approvazione della legge sui liberi consorzi e le città metropolitane.

"Da sempre Pistorio - dice il presidente - ha condiviso l'impostazione del presidente di dare autonomia ai sindaci e alle città, sposando appieno la linea di decentramento che sia il governo, sia le forze che lo sostengono vogliono portare avanti. Il programma di riforma governativo - aggiunge Crocetta - è stato fortemente condiviso da Pistorio nella qualità di dirigente tecnico all'assessorato alla Funzione Pubblica e Autonomie Locali".

Il presidente e gli alleati ringraziano l'assessore Leotta per il grande impegno che ha espresso in questi mesi e augura buon lavoro al neo assessore. Secondo Crocetta "la nomina di Pistorio non costituisce, come chiedono anche le forze alleate, un rimpasto generalizzato, poichè si ritiene che la stabilità del governo in questa fase di rilancio della politica delle riforme, sia totalmente indispensabile".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per Nino D'Asero, capogruppo Ncd all'Ars, le dimissioni di Leotta sarebbero la "dimostrazione dell'inconsistenza del governo". E dopo aver fatto gli auguri al neo assessore Pistorio ed essersi chiesto quanto ci sia di vero nelle ragioni di tale scelta, ha dichiarato: "Ci saremmo aspettati quantomeno una alzata di scudi, una protesta sentita e ridondante, anche a Palazzo Chigi, per la situazione viaria della nostra Isola e non una semplice resa di fatto. Rimane, al netto di qualunque disamina politica - conclude D'Asero - una rete stradale da quinto mondo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Musumeci: "Mascherine obbligatorie anche all'esterno senza la distanza di un metro"

  • Capo in lutto per la morte di Irene, giovane mamma: "Non ti dimenticheremo mai"

  • Il Covid e la paura di un nuovo lockdown, Miccichè: "Sarebbe morte Sicilia"

  • Incidente in viale Lazio, con la Vespa si scontra con un’auto: morto 15enne

  • In Sicilia nuova ordinanza anti Covid: ingressi limitati nei locali, più controlli e stretta sui migranti

  • Coronavirus, in Sicilia accertati altri 29 nuovi positivi: tre a Palermo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento