Politica

Crisi al Comune, il centrodestra: "Orlando senza più una maggioranza, si torni al voto"

I capigruppo di Lega, Udc, Fratelli d'Italia, Forza Italia e Diventerà Bellissima dicono "no" a "maggioranze raccogliticce". Per uscire dalla crisi "l'unica strada sono le dimissioni e il ritorno alle urne". Attacco al centrosinistra: "La città è allo stremo e parlano di poltrone"

"Palermo non merita di assistere all'indecoroso balletto politico del sindaco Orlando e dei suoi attuali ed ex alleati. La maggioranza non ha più i numeri e il centrodestra chiede di tornare subito al voto: non c'è altra strada per salvare la città dal baratro".

Lo dicono i capigruppo di centrodestra Igor Gelarda (Lega), Elio Ficarra (Udc), Francesco Scarpinato (Fratelli d'Italia), Giulio Tantillo (Forza Italia), Claudio Volante (Diventerà Bellissima) commentando la crisi politica al Comune.

"La città è allo stremo per la crisi economica, ma anche per anni di cattiva amministrazione che l'hanno messa in ginocchio - dicono i capigruppo - Le società partecipate sono al disastro finanziario e amministrativo, il personale è demotivato, le strade sono sporche e rotte, le attività economiche vengono vessate da tasse e complicazioni burocratiche. Di fronte a questo scempio, il centrosinistra parla di poltrone e Palermo rischia di soccombere inesorabilmente. Il centrodestra si riunirà la prossima settimana per ribadire che non c'è spazio per maggioranze raccogliticce, l'unica strada sono le dimissioni e il ritorno alle urne".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi al Comune, il centrodestra: "Orlando senza più una maggioranza, si torni al voto"

PalermoToday è in caricamento