Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Politica

Sinistra Comune resta in maggioranza e conferma la presenza in Giunta: rientra la crisi

L'assemblea, al termine di una riunione online, decide di tornare fra i ranghi: revocata l'autosospensione dell'assessore Catania. Per evitare l'isolamento, nessun distacco dalla coalizione dopo lo "strappo" in Consiglio sul bilancio. "Ripartiamo senza ambiguità"

Sinistra Comune resta "nel perimetro della maggioranza" e conferma la sua presenza nella Giunta Orlando, con l'assessore Giusto Catania che revoca l'autosospensione. Nessun distacco traumatico: rientra quindi la crisi politica a Palazzo delle Aquile, generata con lo "strappo" del gruppo consiliare in occasione del bilancio. Si torna a ridiscutere all'interno della coalizione per "proseguire l'azione di governo". 

E' quanto emerge al termine dell'assemblea che si è tenuta oggi online a videocamere spente per gli esterni. Niente confronto pubblico né diretta streaming sui social per Sinistra Comune che, per evitare l'isolamento politico, alla fine rientra tra i ranghi. Ingoiando così il boccone amaro per gli emendamenti (condivisi dal sindaco) che hanno cassato dal previsionale 2020 il mutuo e le somme dell'avanzo vincolato destinati al tram. 

Anello: "Catania è tornato da Orlando con la coda tra le gambe"

Eppure l'assemblea di Sinistra Comune "ha espresso apprezzamento per la scelta del gruppo consiliare sul voto al bilancio. Una scelta lineare, insieme alle successive consequenziali azioni, funzionale a fare chiarezza su un percorso che rischia di naufragare dentro equilibrismi di palazzo". E così, in attesa del vertice di maggioranza, il soggetto politico che raggruppa partiti e movimenti della sinistra più estrema afferma di "voler ripartire senza ambiguità" e "in questa modalità entrare nel merito della risoluzione delle emergenze, in primis quella cimiteriale, dei rifiuti e delle fragilità create dalla pandemia".

Per l'assemblea di Sinistra Comune, che lancia "entro il mese di gennaio, un pubblico confronto con i cittadini e le forze politiche", "il periodo di sospensione dell'assessore Catania ha contribuito a far emergere elementi utili al prosieguo del confronto", anche se non specifica quali. Per di più il chiarimento faccia a faccia con il sindaco Orlando, auspicato nel giorno di capodanno, non c'è stato. Il che ha messo in difficoltà Catania e compagni.

Gelarda: "Da Sinistra Comune un affronto alla città"

Sinistra Comune alla fine ha deciso di restare nella coalizione orlandiana, dando mandato ai suoi rappresentanti istituzionali "di aprire un confronto con le forze di maggioranza". Anche con gli "odiati" alleati di Italia Viva. "Servono impegni immediati e condivisi" dicono i consiglieri comunali Barbara Evola, Fausto Melluso, Katia Orlando, Marcello Susinno -. Abbiamo consegnato la discussione sulle prospettive politiche verso il 2022 alla città, tirandola fuori dalle segrete stanze: pensiamo che il modo corretto di farlo sia parlarne dentro e fuori dal Palazzo. Con questo spirito affronteremo le prossime settimane e mesi, provando ad essere costruttori di una proposta politica che, non ignorando le difficoltà di governo di questi anni, sappia offrire alla nostra comunità un progetto fatto di idee e di persone capaci di portarlo avanti".

In questa "proposta politica" ci sarebbe anche la costituzione di un campo largo che includa il M5S, così come prospettato da alcuni maggiorenti del partito, convinti che per sconfiggere le destre alle prossime Comunali serva un'alleanza sul modello di quella che governa a Roma. A livello locale però il Movimento 5 Stelle non è tanto convinto di un'eventuale alleanza con Sc. Staremo a vedere. Intanto, il succo è che Sinistra Comune decide di restare nella Giunta Orlando: troppo alto il rischio di rimanere isolati a circa un anno dal voto. 

"Le attestazioni di solidarietà e di apporto da parte di diverse forze politiche e sindacali della città - dichiara ulteriormente Barbara Evola - smentiscono l'idea di un isolamento e confermano una preoccupazione generale, a mio avviso, per la virata data in Consiglio durante il bilancio. Sinistra Comune non rinuncia a portare avanti il progetto di crescita della città, vincente nel 2012 e nel 2017 e che deve proseguire nel 2022. Noi nella maggioranza ci siamo sempre stati, rimanendo fedeli ai percorsi condivisi con la coalizione. Altri invece hanno deragliato rispetto al programma elettorale stabilito di comune accordo tra le varie forze politiche che sostengono questa amministrazione".

Articolo aggioranto alle 19,53 con ulteriore dichiarazione di Barbara Evola

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sinistra Comune resta in maggioranza e conferma la presenza in Giunta: rientra la crisi

PalermoToday è in caricamento