Martedì, 26 Ottobre 2021
Politica

Precari dell'emergenza Covid, all'Ars un'interrogazione sul loro futuro dopo la pandemia

Il capogruppo di Fratelli d'Italia, Elvira Amata, ha presentato un'interrogazione al presidente Musumeci e all'assessore Razza per sapere se le aziende sanitarie siciliane sono nelle condizioni di avviare i concorsi per le nuove assunzioni

“Vogliamo sapere quale destino avranno le centinaia di persone che stanno lavorando con grandissimo impegno nell'emergenza sanitaria e nella campagna vaccinale”. A chiederlo il capogruppo di Fratelli d’Italia all’Ars, Elvira Amata, che ha presentato un'interrogazione urgente al presidente della Regione Nello Musumeci e all'assessore alla Salute Ruggero Razza. Attualmente, sono centinaia i lavoratori impiegati nei vari aspetti della gestione della pandemia, per esempio negli hub vaccinali, con incarichi di collaborazione coordinata e continuativa o libero professionali, con i profili di collaboratore amministrativo professionale, assistente amministrativo, educatore professionale, assistente sociale, collaboratore ingegnere, perito informatico.

Tra le ipotesi che l’assessorato ha prospettato per loro, quella del riconoscimento di un punteggio extra per l’accesso ai concorsi che si svolgeranno nella sanità. E a proposito di concorsi, Amata chiede al governo di “sospendere le procedure a tempo determinato per il personale non direttamente interessato nell'emergenza Covid” e di verificare se tutte le aziende sanitarie e ospedaliere dell'Isola abbiano modificato le proprie dotazioni organiche così da “avviare tutti i concorsi e applicare pienamente la rete ospedaliera”.

Infine, un passaggio fondamentale dell’interrogazione riguarda la comunicazione degli enti del sistema sanitario regionale. Il capogruppo di Fdi chiede al governo regionale “come intende procedere con i profili professionali legati alla comunicazione e informazione istituzionale, che in questo periodo di pandemia, ma direi nella normale attività quotidiana, diventano sempre più indispensabili. Una comunicazione chiara e corretta gestita da professionisti oggi è quanto mai opportuna", conclude Amata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Precari dell'emergenza Covid, all'Ars un'interrogazione sul loro futuro dopo la pandemia

PalermoToday è in caricamento