Si rischia il funerale della Costituzione: in centro sfila il corteo per il "no"

Si svolgerà a Palermo domenica 27 novembre su iniziativa de "Il Grillo di Palermo"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Domenica 27 novembre, alle 18, "Il Grillo di Palermo" organizza un singolare e pittoresco corteo in difesa della Costituzione e per il No al Referendum.

Il corteo partirà dai Quattro Canti e terminerà davanti al teatro Politeama. Lo scopo è di "esorcizzare", in maniera divertente e originale, il Referendum costituzionale del 4 dicembre. E infatti, a sfilare vi saranno anche alcuni personaggi in maschera, che rappresenteranno il trio Renzi-Boschi-Verdini, padri politici di una riforma che rischia di stravolgere la Costituzione. Non mancheranno, a questo proposito, le "donne addolorate" che, con tanto di scialle nero, piangeranno per il rischio di una prematura scomparsa della Costituzione italiana.

Dopo una vita di "sana e robusta Costituzione", il 4 dicembre, se vincesse il Sì, i cittadini italiani potrebbero, infatti, ritrovarsi a piangere per la sua immotivata "dipartita".

Alla manifestazione aderiscono i rappresentanti del Comitato per il No.

Torna su
PalermoToday è in caricamento