Politica

Corte dei conti, Tantillo: "Sindaco subito in Aula a relazionare, noi pronti a dimetterci"

Il capogruppo di Forza Italia e vicepresidente del Consiglio parla di "situazioni di gravissima criticità". "Dai giudici contabili - dice - sonora bocciatura per Orlando". Ipotesi dimissioni dei consiglieri di minoranza? "Mi farò promotore di una riunione, serve atto politico forte"

Giulio Tantillo

"La delibera della Corte dei conti mette a nudo situazioni di gravissima criticità. Si tratta di una vera e propria bocciatura della gestione economica del Comune da parte dell'amministrazione Orlando. Bisogna interrogarsi sul perché si è arrivati a tanto. Il sindaco, subito dopo Ferragosto, venga in Aula con urgenza a relazionarci". Lo dice il capogruppo di Forza Italia e vicepresidente del Consiglio, Giulio Tantillo, che ribadisce "di essere prontissimo alle dimissioni e ritornare al voto".

"In queste condizioni - aggiunge Tantillo - non si può andare avanti, dovrebbe essere il sindaco Orlando ad alzare per primo bandiera bianca. Mi farò promotore di una riunione di tutti i gruppi di minoranza, nessuno escluso, affinché si arrivi ad un atto politico forte, le dimissioni dei consiglieri, in grado di restituire la parola ai cittadini".

"Nel 2012 - conclude l'espoente azzurro - l'amministrazione Cammarata ha lasciato i conti in ordine. Non neghiamo che vi erano delle difficoltà con riferimento ad alcune partecipate, Gesip e Amia, ma i bilanci del Comune erano in sicurezza. Ora non è più così".

Corte dei conti, sotto accusa i bilanci 2015 e 2016 del Comune: "Possibile danno erariale"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corte dei conti, Tantillo: "Sindaco subito in Aula a relazionare, noi pronti a dimetterci"

PalermoToday è in caricamento