menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Corruzione, Cascio sospeso dalla carica di parlamentare dell'Ars

L'ex presidente dell'Assemblea ed ex assessore al Turismo deve scontare 2 anni e 8 mesi. Avrebbe fatto ottenere ad alcuni imprenditori dei fondi europei per realizzare un golf resort, ottenendo in cambio "lavori e servizi". Al suo posto c'è Di Maggio

Il coordinatore siciliano di Ncd Francesco Cascio è stato sospeso da parlamentare dell'Assemblea regionale siciliana. E' stato il Consiglio dei ministri a decretare la sua sospensione. L'annuncio formale verrà dato in tarda mattinata dal Presidente dell'Ars Giovanni Ardizzone durante la seduta di Sala d'Ercole. Cascio è stato sospeso per la condanna a 2 anni e 8 mesi di carcere.

Al posto di Cascio dovrebbe subentrare il primo dei non eletti nella lista del Pdl. Si tratta di Giuseppe Di Maggio, che nel 2012 conquistò 5.053 voti e si piazzò alle spalle di Piero Alongi. A sua volta Alongi era subentrato a un altro deputato del Pdl decaduto per via di una condanna, Salvino Caputo.

La condanna nei confronti di Cascio risale al 21 ottobre, quando Il Gup del Tribunale di Palermo Guglielmo Nicastro ha emesso la sentenza con rito abbreviato nei confronti dell'ex presidente dell'Assemblea ed ex assessore al Turismo. Cascio avrebbe fatto ottenere ad alcuni imprenditori dei fondi Ue per realizzare un golf resort, ottenendo in cambio "lavori e servizi" per la costruzione di una villa a Collesano. I fatti contestati risalgono al periodo 2001-2004, quando l'esponente politico era assessore al Turismo. I lavori sono invece stati ralizzati nel 2010. Cascio avrebbe agito "in concorso" con altri due ex dirigenti regionali, Agostino Porretto e Aldo Greco, che hanno scelto il rito ordinario e sono stati rinviati a giudizio e il processo comincerà il 6 marzo prossimo. L'imputato avrebbe agito in favore di Giuseppe e Gianluigi Lapis, padre e figlio, le cui posizioni sono state stralciate, quando era assessore al Turismo del governo Cuffaro, tra il 2001 e il 2004: i fondi furono circa sei milioni. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento