Corruzione al Comune, allarme e sospetti: "Altri 3 consiglieri nella black list della Procura"

Dopo le parole su Facebook del dirigente Di Bartolomeo, il presidente Orlando scrive al segretario generale: "Verifiche a garanzia dell'onorabilità organo consiliare". Gruppi d'opposizione invocano misure drastiche e la necessità "di individuare le responsabilità politiche delle pratiche affaristiche"

Riunire d'urgenza, entro e non oltre questa settimana, una seduta di Consiglio comunale con il sindaco e la Giunta; costituire a Sala delle Lapidi la commissione Garanzia e Trasparenza; sottoporre a revisione, verifica e ritiro gli atti che riportano la firma dei dirigenti coinvolti nell'inchiesta "Giano Bifronte" (compresi quelli che riguardano le nuove linee del tram e il Prg); sospendere il concorso per il reclutamento dei dirigenti tecnici; chiedere l'intervento immediato della commissione regionale Antimafia.

Sono le richieste avanzate da un gruppo di consiglieri d'opposizione formato da Ugo Forello, Giulia Argiroffi, Fabrizio Ferrandelli, Cesare Mattaliano, Alessandro Anello, Igor Gelarda, Elio Ficarra, Marianna Caronia, Francesco Paolo Scarpinato, Antonino Randazzo, Concetta Amella, Viviana Lo Monaco, in un atto d'appello e d'indirizzo rivolto al presidente Totò Orlando e al sindaco Leoluca Orlando. Tra i firmatari non c'è nessun consigliere del gruppo di Forza Italia, per via forse del presunto coinvolgimento nell'indagine del capogruppo azzurro Giulio Tantillo. 

Forza Italia: "Mai votato delibere favorevoli ai programmi costruttivi"

Il "terremoto" al Comune - che ha portato all'arresto di 7 persone, tra cui i consiglieri Giovanni Lo Cascio (Pd) e Sandro Terrani (Italia Viva), nonché i funzionari Mario Li Castri e Giuseppe Monteleone - tocca da vicino l'assemblea cittadina. E i consiglieri firmatari dell'atto d'appello invocano "trasparenza e intransigenza" all'interno di Sala delle Lapidi. "A noi uomini e donne delle istituzioni politiche cittadine - scrivono - spetta il dovere di affermare oggi più che mai il primato dell’etica pubblica. E' il momento di fare un passo avanti, invece di rimanere in silenzio e assistere agli eventi, e di individuare le responsabilità politiche delle cattive pratiche affaristiche e clientelari che sono emerse delle indagini e che sembrano avere caratterizzato molte delle attività nel settore urbanistico ed edilizio".

Le paure Arcuri su Li Castri: "Questo imbroglione diventerà ricco"

Ad essere chiamata in causa, sotto il profilo delle responsabilità politiche, è anche la Giunta Orlando. "E' opportuno avviare una riflessione - concludono i consiglieri - su un'amministrazione attiva che da tempo era a conoscenza dei conflitti di interesse e dell’assenza di trasparenza con riferimento all’operato di alcuni funzionari comunali. Inoltre, bisogna stigmatizzare, dal punto di vista politico, senza se e senza ma, i rapporti di frequentazione, di amicizia e di cointeressenza fra politici (siano essi Consiglieri comunali o assessori), funzionari comunali e imprenditori che hanno rapporti con l'ente".

Edilizia e mazzette, l'inchiesta che scuote il Comune

A Sala delle Lapidi la bufera potrebbe trasformarsi in vero e proprio uragano se dovesse emergere il coinvolgimento di altri esponenti politici, come scrive il capo area della Riqualificazione urbana Nicola Di Bartolomeo nell'ambito di una discussione sul profilo Facebook della consigliera Argiroffi: "Io penso che altri tre consiglieri comunali siano nella black list della Procura. Il tempo ci darà risposta". Sospetti al quale il presidente del Consiglio Orlando reagisce inviando una nota al segretario generale e al primo cittadino: "Considerata la gravità di quanto affermato - si legge - corre l'obbligo di fornire dovuta segnalazione affinché, verificata preliminarmente la dichiarazione della funzione dirigenziale, siano adottate le iniziative funzionali ad assolvere gli obblighi di giustizia. La richiesta viene formulata al fine di garantire l'onorabilità e la credibilità dell'organo consiliare".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: scatta il coprifuoco dalle 23

  • Coronavirus, Musumeci gela tutti: "Prima o poi arriveremo alla chiusura totale"

  • Conte firma il nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata l'ordinanza di Musumeci

  • Regione, nuova stretta anti Covid: locali chiusi alle 23, dad nei licei e trasporti dimezzati

  • In strada contro il Dpcm: ai Quattro Canti scoppia la guerriglia

  • Arancine, panelle e blatte: chiusa rosticceria abusiva nel cuore di Boccadifalco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento