Coronavirus, stop al pagamento (per sei mesi) degli affitti degli alloggi popolari

Lo ha deciso il governo regionale, che ha stanziato per questo fine 27 milioni di euro. Oltre cinquantamila utenti non dovranno pagare il canone. L'assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone: "Assicureremo gli introiti agli Istituti autonomi case popolari"

Oltre cinquantamila utenti non dovranno pagare l'affitto del proprio alloggio popolare per i prossimi sei mesi. Lo ha deciso il governo regionale, che ha stanziato per questo fine 27 milioni di euro. “Un provvedimento - commenta il presidente della Regione Nello Musumeci - che rientra nell'ampio quadro varato dal mio governo di sostegno e aiuti alle famiglie e all'economia dell’Isola, per fronteggiare l’epidemia. Le doverose restrizioni devono accompagnarsi a concreti aiuti alle persone, affinché tutti mantengano quella dignità che consenta di confidare nel futuro”.

"Attraverso tale manovra - aggiunge l'assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone - il governo Musumeci assicurerà gli introiti degli affitti agli Istituti autonomi case popolari, sgravando per un massimo di sei mesi gli inquilini delle fasce economiche più deboli dal pagamento del canone mensile. Aggiungiamo così un'ulteriore misura concreta a difesa delle famiglie siciliane più esposte alle ripercussioni di una crisi epocale come quella del Coronavirus".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tale iniziativa si accompagna alla sospensione dei pagamenti dei mutui per coloro che abitano in regime di edilizia residenziale pubblica.
"Grazie all’accordo fra il dipartimento delle Infrastrutture e Banca Intesa - spiega l'assessore Falcone - una platea di quindicimila famiglie sarà esonerata dalla quota mensile per l'Istituto di credito, mentre la Regione continuerà a erogare il proprio contributo in conto interessi. Alla fine dell'emergenza, le famiglie torneranno a effettuare i versamenti ma sgravati dal peso degli interessi".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

  • Abbattuto il pilastro del cancello di Villa Igiea: assessore chiama i carabinieri

  • Coronavirus, in Sicilia morti altri tre anziani: 75 i nuovi contagi, più della metà a Palermo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento