Scontro Comune-Regione sulle scuole, M5S: "Da Orlando scelta incomprensibile"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

“Secondo i dati forniti dall’ufficio scolastico regionale siciliano, i casi di Covid che coinvolgono gli studenti sarebbero 264 su 60.000, ovvero lo 0,44%. Sulla base di questo dato risulta incomprensibile come il sindaco di Palermo abbia deciso di penalizzare l’istruzione degli studenti e la scuola, oltre a causare con questa decisione un serio disagio a migliaia di famiglie. La scelta del Sindaco appare un provvedimento di pancia, sull’onda emotiva, con l’intento di ‘chiudere qualcosa’ per dire che qualcosa si sta facendo ma senza pensare alle ricadute in termini di dispersione scolastica e senza pensare che è molto più sicuro tenere gli studenti tra i banchi di scuola piuttosto che per strada dove non vi è alcun controllo su assembramenti e corretto uso delle mascherine”. Lo dichiarano Roberta Alaimo e Valentina D’Orso, deputate del Movimento 5 Stelle.

Torna su
PalermoToday è in caricamento