Coronavirus, Sala (Avanti Insieme): "Turismo in crisi, imposta di soggiorno resti ad alberghi"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Il turismo italiano sarà il settore maggiormente colpito dal Covid-19 e andrà completamente reinventato, da qui ai prossimi anni, soprattutto a Palermo: non più un turismo fatto di stranieri ma di italiani e soprattutto di siciliani che si riscopriranno turisti a casa propria. Il grido d'allarme lanciato dagli albergatori è drammatico e non può essere ignorato".

Lo dice il consigliere comunale Toni Sala (Avanti Insieme), componente della commissione Bilancio, che ha proposto al Comune di "rinunciare alla sua parte dell'imposta di soggiorno, lasciandola tutta agli albergatori, dando così un contributo a questo percorso di rinascita".

Torna su
PalermoToday è in caricamento