Lo scontro sulla patente sanitaria per turisti, Figuccia: “Non ci lasceremo intimidire da Sala e Boccia”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

“Non ci lasceremo certo intimidire dalle posizioni del Ministro Boccia o dalle frasi ad effetto del sindaco di Milano Giuseppe Sala. La nostra priorità è difendere la salute pubblica dei siciliani e di creare le condizioni immediate per il rilancio dell’economia per cui è chiaro come la nuova ordinanza regionale, dovrà porre al centro il rispetto di un protocollo di sicurezza per i turisti in modo tale che questi possano trascorrere il soggiorno in Sicilia in piena sicurezza". Cosi Vincenzo Figuccia, deputato dell’Udc all’Ars e leader del Movimento Cambiamo la Sicilia, che aggiunge: "A dispetto di posizioni speculative dalle quali come siciliani prendiamo le distanze, l’idea di un certificato di negatività fungerebbe da filtro ad esodi e spostamenti di massa verso alcune aree del paese che rischierebbero ingolfamenti sistemici. L’ultima cosa che desideriamo è quella di fare tre passi indietro, soprattutto dopo che i siciliani hanno dovuto sostenere sacrifici immani. Già altri paesi europei e del mondo si stanno adoperando per l’idea di una certificazione di immunità che non intende affatto porre limiti alla circolazione, piuttosto a garantire tracciabilità e sicurezza in ordine all’insorgenza di nuovi focolai”.
 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento