Scatta nuova ordinanza anti Covid, Musumeci: "No emergenza ma serve responsabilità"

Il presidente della Regione è intervenuto ad Agorà, su RaiTre, per fare il punto della situazione e parlare del nuovo provvedimento in vigore da oggi, per il quale scatta l'obbligo della mascherina anche all'esterno

Nello Musumeci

"La Sicilia ha dimostrato nei mesi difficili di essere particolarmente disciplinata, anche se i luoghi ciomuni ci attribuiscono una condotta diversa. Siamo convinti che bisogna tornare a una maggiore responsabilità collettiva. Abbiamo 16 ricoverati in Terapia intensiva, quindi sostanzialmente rispetto ad altre regioni la situazione non è di emergenza, però abbiamo già lanciato un ulteriore segnale, la mascherina va indossata quando si esce da casa. Sempre portata in tasca. Se non c’è nessuno in giro è inutile indossarla, se cammini con i conviventi con cui condividi la giornata non c’è bisogno di indossarla. Il compito delle forze dell’ordine è quello di richiamare ognuno alla sua responsabilità". Lo ha spiegato il presidente della Regione, Nello Musumeci, ospite stamani di Agorà su RaiTre. L'intervista arriva nel giorno in cui nell'Isola entra in vigore l'ultimo provvedimento firmato dal governatore, che prevede l'uso obbligatorio delle mascherine anche all'esterno "se si è nel contesto di presenze di più soggetti". Si è dispensati "solo quando ci si trova tra congiunti o conviventi". "All'esterno spetta alle forze dell'ordine fare rispettare le regole - ha proseguito - E' chiaro che poi ognuno risponde dei propri comportamenti. È chiaro che non possiamo mettere un carabiniere a ogni angolo di strada. Occorre un costante messaggio, una campagna di sensibilizzazione, per far capire ai giovani e ai meno giovani che il Covid non guarda in faccia nessuno".

Coronavirus, nuova ordinanza per la Sicilia: cosa cambia

"Per quanto riguarda la scuola  - ha aggiunto Musumeci - il nostro assessore all'Istruzione ha già chiarito che i ragazzi in classe non necessariamete devono indossare la mascherina, se riescono a mantenere la distanza di un metro".  Solo ieri Musumeci, con un post su Facebook, aveva salutato positivamente il via libera dato dal Cts nazionale ai test rapidi per il Covid. "Ancora una volta - ha scritto sulla sua pagina social - possiamo dire: la Sicilia aveva visto giusto, con i due milioni di test già approvvigionati. E sul fronte dello screening proseguiremo nei prossimi giorni con un nuovo provvedimento. La battaglia si vince anticipando il più possibile il numero dei casi. Dobbiamo proseguire con la prudenza e con il rispetto di tutte le regole. I prossimi giorni e le prossime settimane dipendono da noi".

Il presidente della Regione ha poi ironizzato sulle due fazioni che si contrappongono sul tema Covid. "Bisogna fare i conti con due 'partiti' - ha detto - c'è chi mi scrive 'Presidente apra tutto' e poi c'è chi mi dice 'Presidente chiuda tutto'. La buona politica deve sapere trovare la sintesi nell'interesse di tutti". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Razza ammonisce i siciliani: "Guariti aumentano ma il Covid c'è"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci gela tutti: "Prima o poi arriveremo alla chiusura totale"

  • Conte firma il nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata l'ordinanza di Musumeci

  • In strada contro il Dpcm: ai Quattro Canti scoppia la guerriglia

  • Covid, via libera dalla Regione al disegno di legge per la ripresa delle attività economiche

  • Arancine, panelle e blatte: chiusa rosticceria abusiva nel cuore di Boccadifalco

  • Uno tira l'altro, la rosticceria che vince: ecco quali sono i migliori calzoni fritti di Palermo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento