menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ottavio Zacco

Ottavio Zacco

Coronavirus, al Comune si lavora alla fase due: verso un piano per rilanciare l'economia

Il presidente della VI commissione Ottavio Zacco ha avviato le consultazioni con le associazioni di categoria. Il sindaco Leoluca Orlando e l’assessore alle Attività economiche, Leopoldo Piampiano: "Valuteremo proposte che dovranno essere avanzate a livello nazionale"

"Di concerto con tutti i componenti della commissione da me presieduta, abbiamo ritenuto necessario e prioritario dare inizio a una serie di audizioni con il coinvolgimento di tutte le associazioni di categoria, al fine di redigere un piano straordinario di rilancio economico in previsione della fase 2, che a causa dell'emergenza causata dal Coronavirus, sta mettendo in ginocchio intere categorie commerciali del nostro territorio". Lo annuncia il presidente della VI commissione consiliare (tra le competenze c'è lo sviluppo economico) del Comune, Ottavio Zacco, che aggiunge: "Occorre reagire con tempestività per evitare di farci trasportare dallo sconforto e lasciare morire in silenzio il tessuto economico che in alcuni settori già versava in condizioni critiche ancor prima dell'emergenza Covid-19".

Coronavirus, anche lo sport chiede aiuto: "Rivedere canoni concessione impianti"

"Mi auguro - continua -  che grazie a queste interlocuzioni, fortemente volute, con le associazioni di categoria, si possa avviare un percorso propositivo e concreto affinché si trovino soluzioni fattive e di rilancio al di là delle appartenenze politiche, in stretta sinergia con il Sindaco e con l'amministrazione comunale e senza cullarsi con soluzioni tampone e assistenzialistiche. Oggi purtroppo numerosi imprenditori rischiano di non riaprire più perchè non hanno l'autonomia economica finanziaria che gli permette di superare questi mesi di blocco e di poter affrontare una nuova start up delle attività e mi riferisco in particolare al settore turistico come gli albergatori, i ristoratori, ma anche ai piccoli negozi presenti in tutti i quartieri della città, ai mercati storici, a coloro che hanno investito tutti i risparmi per avviare una attività oggi bloccata. La politica ha un ruolo determinante in questo momento drammatico e ha una grande responsabilità sul futuro di numerose famiglie, per questo la commissione compatta, vuole da subito programmare le azioni da intraprendere partendo da quelli di propria competenza e facendosi portavoce attraverso il Sindaco delle istanze di competenza del governo regionale e nazionale. La nostra città - conclude Zacco - deve tornare nel più breve tempo possibile un polo di attrazione turistico/culturale internazionale".

"Già da alcuni giorni – sottolineano il sindaco Leoluca Orlando e l’assessore alle Attività economiche, Leopoldo Piampiano - l'Amministrazione attiva ha avviato un dialogo e un confronto con le associazioni di categoria e le associazioni datoriali. Ne è scaturito un pacchetto di proposte e richieste che saranno oggetto di un apposito incontro che le stesse associazioni avranno con la Giunta nei prossimi giorni. Poiché alcune delle richieste sono di stretta competenza del Consiglio comunale, in particolare quelle che riguardano dei provvedimenti inerenti le tasse, siamo certi che il Consiglio comunale e per esso le competenti commissioni potranno dare un valido contributo per le proposte che dovranno essere avanzate a livello nazionale sia in termini normativi sia in termini di sostegno diretto all'economia e alle imprese".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento