Troppi Dpcm e ordinanze, l'appello di Orlando: "Serve una sorta di testo unico"

Per districarsi nel groviglio delle norme anti Covid, "a volte contrastanti", il sindaco chiede maggiore chiarezza e semplificazione: "Bisogna rendere comprensibile a tutti cosa non si può e cosa si può fare"

"Ancora una volta ricominciano numerosi i Dpcm e le ordinanze del presidente della Regione. Ancora una volta si annunciano chiusure e restrizioni alle attività produttive ed alle attività scolastiche. Chiusure e restrizioni necessarie per frenare i contagi da #Covid-19 ma che potrebbero comportare un danno irreparabile al tessuto economico e sociale già indebolito nella nostra regione". Lo scrive su Facebook il sindaco Leoluca Orlando, che lancia un appello alla "chiarezza" rivolto "a tutte le istituzioni"

"Serve un coordinamento, oltre che la ovvia collaborazione istituzionale, che eviti di lasciare i cittadini e gli imprenditori in balia di norme poco chiare e a volte contrastanti - spiega Orlando -. Chiedo che sia prodotto una sorta di testo unico delle norme, che renda facilmente comprensibile a tutti cosa non si può e cosa si può fare, e con quali modalità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Sottopassi di viale Regione chiusi, allagamenti e spiaggia "sparita": Palermo dopo una notte di maltempo

  • Coronavirus, ordinanza di Musumeci: in Sicilia negozi chiusi la domenica e nei festivi

  • "Caricate i posti o la Sicilia diventa zona rossa": bufera per l'audio del dirigente della Regione

  • Dal nuovo Riina al nipote di Michele Greco, boss ballano la techno: spot shock di Klaus Davi

  • Incidente al drive in della Fiera, malore dopo il tampone: marito e moglie con auto contro il muro

Torna su
PalermoToday è in caricamento