Coronavirus, i Comuni si appellano a Conte: "Subito gli aiuti per evitare scenari critici"

L’assessore alle Attività Produttive del Comune, Leopoldo Piampiano, è tra i firmatari di una lettera inviata al presidente del Consiglio dei ministri per chiedere "un timing preciso e un'armonizzazione tra Stato e Comuni sulle strategie da adottare"

L’assessore alle Attività Produttive del Comune, Leopoldo Piampiano, insieme ad altri assessori al ramo di diversi comuni italiani, è tra i firmatari di una lettera inviata al presidente del Consiglio dei ministri Giuseppe Conte e, per conoscenza al ministro dell’Economia e delle Finanze Roberto Gualtieri, al ministro dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli e al ministro del Lavoro e delle politiche sociali Nunzia Catalfo per chiedere "un timing preciso degli aiuti ed una armonizzazione tra Stato e Comuni sulle strategie da adottare per evitare scenari critici" alla luce dell'ultimo Dpcm.

“Le situazioni emergenziali – scrivono gli assessori - possono creare pericolose disfunzioni tra istituzioni e cittadini: il rischio di vanificare qualsiasi impegno profuso a tutti i livelli a causa di scenari critici deve essere scongiurato attraverso profonde saldature tra Governo, Istituzioni locali e comunità. A tal fine, i rilievi sulle misure di supporto alle attività economiche già forniti da Anci - ristori celeri per le categorie colpite, cassa integrazione efficace ed interventi fiscali - sono del tutto condivisibili e rappresentano un assioma determinante affinché i Comuni, quali enti locali preposti alla tutela e al presidio dei territori, possano gestire le criticità sociali ed economiche di cui siamo tutti testimoni. I presupposti di coesione nazionale che si erano spontaneamente creati nella primavera passata – conclude la nota - rischiano ora di degenerare in conflittualità razionali ed irrazionali: solamente un timing preciso degli aiuti ed una armonizzazione tra Stato e Comuni sulle strategie da adottare potrà evitare scenari critici per le istituzioni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • Coronavirus, divieto di spostamenti tra regioni valido anche per quelle in area gialla

  • Scambio di morti per Covid all'obitorio del Civico, famiglia seppellisce la salma di un altro

Torna su
PalermoToday è in caricamento