Politica

Sanità nelle mani di Musumeci, Razza non è più assessore: "Sottraggo il Governo dalle ombre"

Indagato nell'ambito dell'inchiesta di Trapani sui presunti dati falsati, il "pupillo" del governatore ha rimesso il mandato. Lettera di dimissioni letta all'Ars dallo stesso Musumeci, che ne sottolinea l'integrità morale. Dibattito rinviato a dopo l'approvazione della Finanziaria

"Stamattina ho incontrato l'assessore Razza, era molto provato. Mi ha consegnato la lettera di dimissioni, che è stata protocollata". Lo ha detto il presidente della Regione, Nello Musumeci, riferendo all'Ars sulle dimissioni dell'assessore alla Salute, Ruggero Razza, indagato nell'inchiesta di Trapani sui presunti dati falsi sui positivi al Covid.

 Dieci giorni fa Razza disse a Musumeci: "Palermo è da zona rossa", poi però cambiò idea

"Benché abbia piena la consapevolezza di aver operato in questi difficili mesi nel rispetto del mandato affidatomi  - recita un passaggio della lettera - e che la nostra regione abbia sempre anticipato provvedimenti di contenimento dell'epidemia, senza mai attardarsi nelle scelte più adeguate per proteggere i siciliani, ho il dovere, proprio perché il momento della pandemia lo impone, di sottrarre il governo da qualsiasi ombra affinché si possa adeguatamente operare in questo difficilissimo momento". Musumeci, dopo avere letto all'aula la missiva, ha chiarito che "il passo indietro" di Razza non lo sorprende: "Un atto di grande responsabilità che fa onore all'avvocato Ruggero Razza".

Le intercettazioni, Razza: "Spalmiamo un poco i morti"

"Terrò l'interim alla Sanità fin quando lo riterrò opportuno e necessario - ha charito Musumeci - Voglio assicurare i siciliani che il governo non defletterà di un solo centimetro dal percorso fin qui fatto con l'assessore Razza e con tutto il governo. Andremo avanti dritto, senza una tregua. Lo impone la pandemia, la volontà dei siciliani e il nostro dovere istituzionale". 

Musumeci ha infine chiesto al Parlamento di proseguire l'esame della Finanziaria dando però la propria disponibilità a riferire in aula, come chiesto dalle opposizioni, sulla vicenda dei dati subito dopo l'approvazione della legge. "Né io, né il governo - ha detto - intendiamo assolutamente sottrarci al confronto. Vorrei solo lanciare un appello: in questo momento, proprio in coerenza col rispetto verso le istituzioni, prima ancora che verso le persone, proporrei di definire la Finanziaria, che è un atto indispensabile per la comunità siciliana. Un minuto dopo possiamo dare vita al dibattito, pur non avendo, né io né altri, potuto procedere all'acquisizione degli atti e quindi alla loro lettura".

La Giunta: "Razza uomo perbene e collega competente"

Solidarietà a Razza arriva dalla Giunta al completo. "In questi anni di duro e gratificante lavoro in Giunta di governo, con il presidente Musumeci, abbiamo avuto occasioni quotidiane di confronto e di lavoro - si legge in una nota firmata da Gaetano Armao, Daniela Baglieri, Toto Cordaro, Marco Falcone, Roberto Lagalla, Manlio Messina, Alberto Samonà, Antonio Scavone, Toni Scilla, Mimmo Turano e Marco Zambuto - . Abbiamo conosciuto e apprezzato Ruggero Razza: uomo perbene, avvocato esperto, assessore appassionato e competente. Nel ribadire il rispetto per l'attività della magistratura - cui chiediamo però di fare presto - con convinzione e partecipazione sentite, esprimiamo all'amico Ruggero l'augurio di superare l'attuale momento, consapevole della sua integrità morale e certi, pertanto, che la sua estraneità ai fatti contestati verrà prontamente accertata". 

"Dati dei contagi Covid falsificati": 3 arresti, indagato l’assessore Razza

DiventeràBellissima: "Solidali con Razza"

"Abbiamo trascorso mesi difficilissimi di gestione di una pandemia che ha registrato ovunque migliaia di perdite e messo in ginocchio l’economia mondiale. In questo periodo così duro la Sicilia ha potuto contare sul lavoro costante di Ruggero Razza, senza orari, giorno e notte. Egli si è assunto responsabilità enormi e per questo non finiremo di ringraziarlo". Lo affermano i deputati del gruppo di DiventeràBellissima all’Ars, Alessandro Aricò, Giorgio Assenza, Pino Galluzzo, Giusy Savarino e Giuseppe Zitelli, aggiungendo: "Noi tutti siamo testimoni di quanta passione e fatica ci sia dietro la pandemia che stiamo vivendo, dietro una macchina organizzativa regionale ed il sistema sanitario. Nonostante questo e grazie al lavoro del nostro assessore alla Salute, la Sicilia ha gestito al meglio un’emergenza sanitaria unica, qui nessuno è rimasto fuori dall’assistenza. Dietro a questa efficiente risposta siciliana c'è il lavoro di tanti uomini e donne della Sanità, c'è il lavoro di Ruggero Razza. Non facciamoci del male proprio adesso che la Sicilia è diventata con fatica modello positivo, prima regione d’Italia per vaccini inoculati. Non consentiremo che venga gettata un'ombra sulla Sanità siciliana, non permettiamo che venga oscurato il lavoro fatto. Siamo certi che la magistratura vorrà presto concludere le indagini e intanto esprimiamo solidarietà massima e diciamo grazie al politico, all'amministratore, all'amico Ruggero Razza, che con le sue dimissioni ha dimostrato la sua educazione istituzionale, cosa rara di questi tempi".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità nelle mani di Musumeci, Razza non è più assessore: "Sottraggo il Governo dalle ombre"

PalermoToday è in caricamento