menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, appello di Razza: "Sicilia capace di gestire contagi ma tutti rispettino regole"

Nel giorno in cui arriva la notizia del primo palermitano positivo al Covid-19, l'assessore regionale alla Salute rassicura: "Sistema sanitario sotto stress ma risponde bene. Cittadini collaborino con medici, violenze inaccettabili"

"Non è vero che la Sicilia è impreparata. Abbiamo un sistema sanitario sotto stress, esattamente come tutte le altre regioni, ed è normale. Stiamo però dimostrando che il nostro sistema sanitario è affidato a mani competenti e capaci". Sono le parole dell'assessore regionale alla Salute Ruggero Razza, che è intervenuto con un video su Facebook per fare il punto della situazione in Sicilia sulla diffusione del nuovo Coronavirus. Proprio stamani è arrivata la notizia del primo palermitano positivo al tampone per il Covid-19: un carabiniere tornato dal Trentino dopo una vacanza e adesso ricoverato all'ospedale Civico (Sono 35 i positivi in tutta l'Isola ndr). Il presidente della Regione ha invece deciso di mettersi in autoisolamento per i contatti avuti con l'omologo del Lazio Zingaretti, risultato positivo.

Primo palermitano positivo al Coronavirus, carabiniere ricoverato al Civico

"In Sicilia - ha precisato Razza - il contagio prosegue lentamente. Siamo pronti anche a una graduale crescita delle aree di contagio, quello che ci rende tranquilli da un punto di vista delle attività è che la Regione ha lavorato in maniera adeguata su tutto il territorio riservando posti letto nei reparti di Malattie infettive e Terapia intensiva e attivandone altri in Terapia intesiva nelle prossime settimane".

Coronavirus, Musumeci in isolamento volontario: "Prudenza doverosa"

razza-4Nelle parole dell'assessore rassicurazioni sì, ma anche una "rimprovero" verso chi disattende le disposizioni. Un riferimento soprattutto ai più giovani, come ha detto chiaro e tondo. "Se viene chiesto di non andare a scuola per non accalcarsi in una stessa aula - ha voluto ribadire - poi bisogna tenere comportamenti adeguati nell'arco della giornata. Se si chiede di stare a distanza e non frequentare luoghi affollati, ci si aspetta che questa norma sia seguita da tutti i cittadini".

Un richiamo che arriva a poche ore di distanza fatta sfuriata social del virologo Burioni contro un gruppo di ragazzi che si era ritrovato alla Vucciria per una serata "normale". Una foto postata su Facebook ha fatto irritare il noto professionista innescando una dibattito su Twitter e Facebook.

Razza ha ribadito che la Sicilia si sta attenendo a quello che viene deciso dal governo nazionale, al quale ha chiesto  nuovamente il potenziamento dei controlli per i viaggiatori, annunciando che già "tra lunedì e martedì potrà arrivare in Giunta il provvedimento per il recepimento delle nuove disposizioni annunciate a livello nazionale che consentiranno assunzioni di medici, infermieri e operatori, di avere procedure più rapide per nuove aree emergenziali e coinvolgere i privati in modo più puntuale".

Ampia parte dell'intervento di Razza è stata incentrata sul ruolo del personale sanitario. "Da Nord a Sud - ha ribadito - c'è la necessità di sostenere medici e professionisti del sistema sanitario e avere rispetto lavoro che svolgono". Il riferimento, in particolare, alla dottoressa di Polizzi aggredita durante il turno in guardia medica. Una violenza definita "inaccettabile" da Razza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento