rotate-mobile
Politica

Coronavirus, Gallina: "Anche a Carini si potenzino i controlli con l'esercito"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

“In questo momento così drammatico della vita del nostro Paese, in cui ognuno di noi sta vivendo a vario titolo gli effetti di questa situazione dolorosa, bisogna ringraziare le forze dell’ordine impegnate oltre ogni limite, anche nel nostro territorio, lavorando incessantemente per contribuire fattivamente a contrastare gli effetti della pandemia. Ancora una volta gli operatori della pubblica sicurezza, carabinieri, polizia, vigili urbani, guardia di finanza, corpo forestale, esercito sono accanto ai cittadini, lottando senza remore con coraggio perché sia raggiunta la consapevolezza che comportamenti conformi alle regole possono salvare la vita propria e dei nostri affetti". Lo dice Giovanni Gallina, consigliere al Comune di Carini, che aggiunge: "A Pasqua la nostra cittadinanza si è svegliata con una notizia negativa che non avremmo mai voluto sentire, due concittadini colpiti da questo nemico invisibile il Coronavirus ai quali rivolgiamo il nostro sostegno, la nostra vicinanza e che nessuno si permetta di colpevolizzarli. Nessuna caccia di streghe, perchè molto probabilmente sono concittadini che pur rispettando le norme hanno contratto da altri il virus. Oggi alcuni cittadini segnalavano certi comportamenti non proprio consoni alla situazione di emergenza. E’ il momento della collaborazione e del buonsenso. Purtroppo l’attuale dotazione organica delle forze dell’ordine dimostra una carenza di professionisti che costretti a fronteggiano molteplici vicissitudini collegate con le diverse attività di sicurezza, di controllo e di moltissime altre attività connesse con il territorio e con la comunità, potrebbero non consentire di ottemperare in modo pieno ma anche per l’ incolumità degli stessi. Il ministero della Difesa ha reso disponibile - in caso di necessità e su richiesta delle Autorità competenti sull'emergenza Coronavirus - un totale di circa 2.200 stanze e circa 6.600 posti letto, distribuiti su tutto il territorio nazionale, a favore dei cittadini che debbano eventualmente sottoporsi al periodo di sorveglianza".

Secondo Gallina "è opportuno da parte dell’amministrazione chiedere al governatore della Regione Siciliana l’utilizzo di una decina di unità appartenenti all’esercito di supporto alle forze dell’ordine già impiegate. C'è sempre lo sciocco, il furbo, quello che si sente invulnerabile. E tutto questo mette a rischio il sacrificio che i cittadini stanno facendo da settimane con grande senso di responsabilità. A questo punto non ci rimane altra soluzione che chiedere l'impiego dell'Esercito. Non si tratta di mettere i carri armati sulle strade ma di coadiuvare le Forze dell'ordine, nello scoraggiare certi comportamenti irresponsabili. L’utilizzo di alcune decine di unita’ di militari consentirebbe di avere una sicurezza maggiore sui punti strategici del Paese".

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Gallina: "Anche a Carini si potenzino i controlli con l'esercito"

PalermoToday è in caricamento