Ztl sotto la lente, la Lega attacca: "Di fatto non esiste, su 30 varchi solo 5 sono controllati"

A sostenerlo sono Igor Gelarda e Alessandro Anello che hanno fatto un giro di tutto il perimetro dell'area per verificare la presenza delle telecamere: "Presenti solo a Porta Felice, via Madonna di Portosalvo, via Roma, via Volturno/piazza Verdi e via Gagini"

Il cartello che indica la Ztl in via Lincoln

"La Ztl a Palermo di fatto non esiste: su una trentina di accessi che abbiamo individuato, solo 5 hanno telecamere di controllo". A sostenerlo sono il capogruppo della Lega Igor Gelarda e Alessandro Anello, vicepresidente commissione attività produttive dopo aver fatto un giro di tutto il perimetro della Zona a traffico limitato. I varchi regolarmente controllati sono quelli di Porta Felice, di via Madonna di Portosalvo, di via Roma, di via Volturno/piazza Verdi dietro il teatro Massimo e di via Gagini.

Conducono dentro la Ztl ma non sono controllate da telecamere numerose strade: via San Sebastiano dietro alla Cala, la via Alloro, piazza Santa Teresa alla Kalsa, porta dei Greci, via Nicolò Cervello, via Filangeri e corso dei Mille angolo via Lincoln. E ancora: via Maqueda, angolo piazza Giulio Cesare; via Cesare Battisti; piazza porta Sant Agata; via Corrado Avolio; via Tommaso de Vigilia; via Di Cristina; via San Francesco Saverio; via Luigi Cadorna. Ancora non presidiati risulterebbero infine l'ingresso di porta Nuova, via Papireto, via Matteo Bonello, via Cappuccinelle, piazza del Noviziato, via Cavour/Maqueda, via Roma/piazza Sturzo e piazzetta degli Angelini.

"È probabile - dichiarano i due membri del Carroccio - che qualche accesso ci sia sfuggito, ma già così i numeri sono impietosi: 22 non presidiati su 27 contati. Come si fa a promulgare una ordinanza che poi non si può fare rispettare? Questo vale tanto per la Ztl in generale che, nello specifico, per questa estensione alle ore notturne. Si tratta, dunque - concludono Gelarda e Anello - del solito provvedimento di facciata del sindaco, abituato a costruire i suoi castelli partendo dai piani alti piuttosto che dalle fondamenta e dai piani bassi".

Gelarda e Anello hanno documentato il giro fatto con un video pubblicato sulle loro pagine Facebook. Eccolo:

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Calcio palermitano in lutto, è morto Carmelo Bongiorno

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • Reddito di cittadinanza, parte la fase 2: i lavori socialmente utili diventano obbligatori

  • Blitz antimafia a Belmonte Mezzagno, quattro arresti: "In carcere il nuovo capo"

Torna su
PalermoToday è in caricamento