Venerdì, 18 Giugno 2021
Politica

Consulta delle Culture, presentate 58 candidature

Venticinque nazioni rappresentate. Le candidature sono state consegnate all’ufficio elettorale del Comune per le elezioni, che si svolgeranno il prossimo 20 ottobre. "C’è una straordinaria voglia di partecipazione alla vita politica", ha detto Orlando

L'assessore Giusto Catania

Sono cinquantotto le candidature presentate all’Ufficio elettorale del Comune di Palermo per le elezioni della Consulta delle Culture, che si svolgeranno il prossimo venti ottobre. “C’è una straordinaria voglia di partecipazione alla vita politica  – dichiara il sindaco Leoluca Orlando  - la Consulta delle culture è la quarta istituzione della città e la nascita di questo nuovo luogo politico contribuirà alla crescita democratica di Palermo”.

“Comincia una nuova era storica per Palermo – afferma l’Assessore alla Partecipazione e Migrazione Giusto Catania – perché da domani partirà una campagna elettorale che contribuirà alla trasformazione della città sempre di più interculturale.  Il venti ottobre sarà una grande festa della città e finalmente le comunità presenti a Palermo avranno una rappresentanza politica democraticamente eletta.”

In totale i candidati rappresentano 25 nazioni.  Quella con più candidature è il Bangladesh (otto candidati). Le candidature sono state raggruppate in sette aree geografiche e gli eletti saranno in proporzione al numero di residenti nella città di Palermo.

Sono state presentate 15 candidature per Asia Centro Meridionale (7 eletti); 4 per Asia Orientale e Asia Occidentale (2 eletti);  8 per  Africa Settentrionale (3 eletti); 9 per Africa Occidentale (2 eletti); 5 per l’Africa Orientale e Africa Centro Meridionale (1 eletto);  9 dei Paesi membri del Consiglio d’Europa (5 eletti), 8 per Americhe ed Oceania (1 eletto).

Le dieci più numerose comunità presenti a Palermo hanno presentato almeno una candidatura: Sri Lanka (5 candidati); Bangladesh (8); Romania (3); Ghana (5); Tunisia (4); Filippine (3); Marocco (4); Mauritius (4); Repubblica Popolare Cinese (1); Costa d'Avorio (2);

Inoltre tra i candidati ci sono cittadini di Cuba (2), Brasile (2), Capo Verde (2); Pakistan (2) e un rappresentante per Israele, Russia, Belgio, Ucraina, Paraguay, Argentina, Ecuador, Gabon, Colombia, Bulgaria, Polonia.

Domani si riunirà la Commissione elettorale, presieduta dal Dirigente coordinatore dell’area della Partecipazione del Comune di Palermo, dott. Sergio Maneri, che dovrà valutare la validità dei requisiti e della documentazione presentata dai  cinquantotto candidati.

Gli aventi diritti, secondo i dati ufficiali dell’Anagrafe del Comune di Palermo, sono 20.381 (10.207 donne, 10174 uomini). Tutti riceveranno  a casa, nei prossimi giorni, il certificato elettorale contenente l’indicazione dei seggi dove dovranno recarsi per eleggere i 21 componenti della Consulta delle culture.

Saranno allestiti 16 seggi elettorali, in dieci scuole diverse, distribuiti nelle otto circoscrizioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consulta delle Culture, presentate 58 candidature

PalermoToday è in caricamento