Lunga notte in Consiglio, 200 mila euro per l'assistenza ai disabili

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Lunga notte al consiglio comunale, condizionati da scontri e tensioni tra la maggioranza e l’opposizione. Oggetto del contendere, soprattutto, il pagamento del pass per le ZTL così da potere transitare per il centro cittadino, contro cui si sono scagliati soprattutto i consiglieri Luisa La Colla, Sandro Leonardi e Nadia Spallitta del Partito Democratico.

L’emendamento, però, che avrebbe voluto che si trovassero risorse alternative alle ZTL per il contratto di servizio AMAT è stato bocciato ma i tre consiglieri, insieme ad altri dell’opposizione, hanno già promesso una dura battaglia contro le tariffe a pagamento.

Una buona notizia, però, proviene sul fronte delle politiche sociali. ll Consiglio Comunale, infatti, ha votato un emendamento dei democratici - a firma di Luisa La Colla, Sandro Leonardi, Nadia Spallitta, Giovanni Geloso e Giovanni Lo Cascio - che stanzia per le persone portatrici di gravi disabilità la somma di 200 mila euro per l’assistenza con lo scopo di garantire un maggiore sostegno a loro e alle rispettive famiglie.

“Si tratta di un piccolo segnale - ha commentato La Colla - rivolto ai più deboli e dimostra l’impegno del PD nei confronti dei servizi assistenziali, oggi troppo spesso trascurati”.  Infine, a proposito del bilancio - che è un preventivo del 2015 - non è affatto andata giù all’opposizione la scelta di “immunizzarlo” dagli emendamenti, tirando in ballo dopo molti anni una specifica norma: “È lecito credere - ha affermato La Colla - che questo tirare fino ad oggi sia stato fatto apposta per non consentire le interferenze del Consiglio sulle scelte della Giunta”.

Torna su
PalermoToday è in caricamento