Lunedì, 21 Giugno 2021
Politica

Revisori, consuntivo e previsionale: al via la "maratona" del Consiglio sul bilancio

Sala delle Lapidi conta di chiudere la "partita" sui documenti finanziari in due settimane. Il sindaco Orlando, come da protocollo, presenta la Giunta: "Serve riorganizzazione radicale dell'amministrazione, voglio lasciare testamento spirituale alla città"

Il sindaco Orlando e gli assessori oggi in Aula

Un calendario fittissimo per chiudere, nell'arco di due settimane, la "partita" sul bilancio: consuntivo 2016 e previsionale 2017. La maratona a cui si sottoporrà il Consiglio comunale è stata scandita oggi nella conferenza dei capigruppo, poco prima di passare la parola al sindaco Leoluca Orlando, che ha presentato la Giunta ai nuovi inquilini di Sala delle Lapidi. Obbligo di protocollo. Nel suo intervento il primo cittadino ha sottolineato "l'idea di città che sta dietro ogni delega" e il necessario cambio di passo - "una riorganizzazione radicale dell'amministrazione", l'ha definita - che va di pari passo con "l'accorpamento delle funzioni, in seguito alla riduzione degli assessori".

"Questa sarà la mia ultima esperienza da sindaco, alla città voglio lasciare un testamento spirituale" ha detto Orlando, augurando "buon lavoro al Consiglio". Per Sala delle Lapidi l'impegno sarà subito gravoso. Un vero e proprio tour de force che inizia domani con l'elezione - pardon, il sorteggio - dei Revisori dei conti. Rispetto al passato infatti la scelta dei tre componenti del colleggio verrà fatta estraendo a sorte i professionisti che hanno risposto al bando del Comune. Sulla carta non ci dovrebbe essere più spazio per le lottizzazioni..

Sempre domani, l'assessore al Bilancio Antonino Gentile relazionerà sul rendionto. Si aprirà così la discussione, che proseguirà martedì e mercoledì prossimi, giorno in cui si dovrebbe arrivare alla votazione. La marcia a tappe forzate proseguirà con il bilancio di previsione: giovedì e venerdì prossimi toccherà al piano triennale delle opere pubbliche. Mentre martedì 19 settembre sarà la volta del piano delle alienazioni e della verifica delle aree comunali, ultimi atti propedeutici prima di arrivare alla discussione vera e propria del bilancio di previsione.

Il 20, 21 e 22 settembre Il Consiglio passerà al setaccio il documento finanziario, alla presenza in Aula di tutti gli assessori. La deadline per l'approvazione del bilancio di previsione è proprio il 22 settembre. "Lavoreremo senza sosta per evitare il commissariamento e approvare internamente i nostri documenti contabili" ha affermato il vicepresidente del Consiglio comunale, Giulio Tantillo, con riferimento sia al consuntivo che al bilancio preventivo.

Tantillo assieme ad altri consiglieri comunali è intervenuto anche nel dibattito, scaturito dalla relazione programmatica del sindaco, auspicando "la correttezza dei ruoli tra Giunta e Consiglio". L'intervento più atteso è stato però quello di Fabrizio Ferrandelli, all'indomani dell'incontro col segretario del Pd Matteo Renzi e la "virata" sul rettore Micari. Ferrandelli di fatto si ritrova adesso nella stessa coalizione del sindaco Orlando, suo avversario alle Amministrative. "Certamente ci ritroveremo in questi mesi a sostenere lo stesso candidato alla presidenza della Regione – ha detto il leader dei 'Coraggiosi' - ma che sia ben chiaro che il mio ruolo all'interno di questa Aula non cambierà. Io devo dare conto agli elettori che mi hanno votato. Capiterà di avere posizioni comuni, anche se parliamo lingue diverse".

Ugo Forello, a nome del gruppo M5S, ha chiesto un'inversione di marcia sul bilancio. "Il ritardo medio nell'approvazione dei documenti contabili è di circa 100 giorni. Quest'anno, con le elezioni di mezzo, si sono superati tutti i record negativi". Ieri il M5S, con il consigliere Gelarda, aveva sollevato una pregiudiziale sui debiti fuori bilancio. A fronte della possibilità, come spesso è avvenuto in passato, di votare i singoli debiti "senza adeguati approfondimenti", il gruppo pentastellato chiesto di sentire "gli uffici responsabili e i revisori dei conti". Di debiti fuori bilancio se ne riparlerà a fine mese, nella seduta convocata il 26 settembre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Revisori, consuntivo e previsionale: al via la "maratona" del Consiglio sul bilancio

PalermoToday è in caricamento