Mercoledì, 4 Agosto 2021
Politica

Mozione in consiglio comunale: "I bimbi non vaccinati finiscano l'anno scolastico"

Approvato un ordine del giorno che impegna il sindaco e la giunta a mettere in pratica tutte le azioni politiche e amministrative per evitare che i bambini, fino a 6 anni, regolarmente iscritti, siano allontanati dalle scuole. Forello (M5S): "Seguire la strada del buonsenso"

Ugo Forello in consiglio

I bambini fino a 6 anni, non vaccinati, potranno finire l'anno scolastico. Il consiglio comunale - riunitosi ieri - ha approvato un ordine del giorno che impegna il sindaco e la giunta a mettere in pratica tutte le azioni politiche e amministrative per evitare che "i bambini e le bambine non vaccinati, ma regolarmente iscritti, siano allontanati dalle strutture educative e scolastiche e che sia consentito loro di giungere alla conclusione dell'anno educativo e scolastico 2017/2018, senza alcuna interruzione della continuità educativa e didattica".

Hanno votato a favore della mozione consiglieri appartenenti a tutti gli schieramenti politici. Tra questi anche Ugo Forello, capogruppo del M5S: " Il MoVimento 5 Stelle ha pressato in Consiglio comunale affinché si seguisse la strada del buonsenso. Nessun bambino venga escluso, non possiamo permettere che i nostri figli vengano penalizzati dalle lungaggini burocratiche di un decreto che ha portato confusione e attese senza fine a danno di tutti quei cittadini che loro malgrado si sono ritrovati in questa situazione".

La legge impone che i bambini - da 0 a 6 anni - non vaccinati entro lo scorso 10 marzo lascino le scuole e prevede sanzioni per i genitori dei bimbi più grandi. L'assessore regionale alla Formazione Roberto Lagalla ha prorogato il termine per la Sicilia al 30 marzo. Da Roma però il Ministero ha precisato che il termine del 10 marzo vale per tutte le Regioni. Non la pensa così il Consiglio Comunale che spinge per permettere ai bambini di concludere l'anno.

IGOR GELARDA-10"I bambini vanno vaccinati come suggerisce la scienza - dichiara il consigliere comunale del Movimento 5 Stelle Igor Gelarda (in foto), uno dei promotori dell'ordine del giorno approvato in consiglio - e prescrive la legge. I bambini devono andare a scuola, lo impone l’etica e la vita civile. Soprattutto non possono pagare le scelte dei loro genitori, subendo la punizione, unico caso al mondo, di vedersi negato l’accesso a scuola. Per questo ringrazio quei consiglieri che hanno deciso di firmare e votare con me oggi in aula l'ordine del giorno che impegna l’amministrazione comunale a schierarsi dalla parte dei bambini favorendo la loro frequenza scolastica. Come peraltro prevede la nostra costituzione e la maggior parte delle convenzioni internazionali sottoscritte dall’Italia. La mozione ha raccolto oltre 20 firme, quindi la maggioranza del consiglio comunale, consiglieri appartenenti a tutti gli schieramenti politici. Circostanza che mi rende orgoglioso dei miei colleghi, dei quali riconosco la sensibilità dimostrata in questa occasione. Ringrazio infine l'associazione ‘Famiglie Palermo e provincia’ per avere evidenziato e segnalato la vicenda".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mozione in consiglio comunale: "I bimbi non vaccinati finiscano l'anno scolastico"

PalermoToday è in caricamento