rotate-mobile
La crisi nell'Est

Consiglio comunale approva mozione per l'Ucraina: "Istituzioni cooperino per porre fine a guerra"

Gentile (Pd): "Trovare una soluzione negoziale a questo inaccettabile conflitto che, oltre a mietere vittime innocenti, sta provocando gravi ripercussioni economiche in Europa e soprattutto in Italia"

Il consiglio comunale di Palermo ha approvato una mozione che impegna il sindaco e l’amministrazione a sostenere ogni forma di dissenso contro la guerra e a promuovere la pace favorendo il dialogo tra Russia e Ucraina, condannando tutte le forme di violenza e di sopruso.

La mozione armonizza i contributi e gli atti politici proposti da diversi partiti rappresentati in Consiglio e raccoglie lo spirito di innumerevoli iniziative di pace promosse dal Comitato transpartitico Esistono i Diritti, dalla Consulta della Pace del Comune di Palermo, dai circoli del Pd, dal Dipartimento Beni Culturali del Pd Sicilia e dalla Conferenza delle Democratiche dell’area metropolitana di Palermo.

"Occorre che le istituzioni tutte, da quelle locali a quelle europee, cooperino per ristabilire il dialogo e trovare una soluzione negoziale a questo inaccettabile conflitto che, oltre a mietere vittime innocenti, sta provocando gravi ripercussioni economiche in Europa e soprattutto in Italia. Il nostro Paese, che in tempi passati ha avuto un ruolo importante e apprezzato in scenari di crisi internazionale estremamente complessi, è quanto mai necessario che oggi ritrovi quel ruolo da protagonista in un’azione diplomatica coraggiosa e incisiva, che prenda le mosse dalle parole illuminate di Papa Francesco", dichiara la consigliera comunale del Ps, Milena Gentile.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio comunale approva mozione per l'Ucraina: "Istituzioni cooperino per porre fine a guerra"

PalermoToday è in caricamento