Mercoledì, 4 Agosto 2021
Politica

Due salvagenti in Consiglio, provocazione di Ferrandelli: "Senza manutenzione la città affonda"

Dopo gli allagamenti e i disagi a causa delle piogge, il leader dei Coraggiosi punta il dito contro l'amministrazione Orlando: "Impianti fognari in tilt, quali interventi sono stati fatti o anche solo previsti?" Opposizione pronta a bocciare il piano triennale delle opere pubbliche

Ferrandelli assieme ai consiglieri Mattaliano e Anello

"Una città senza manutenzione è destinata ad affondare". Così il leader dei Coraggiosi, Fabrizio Ferrandelli, che in Consiglio comunale ha consegnato due salvagenti a presidente Totò Orlando e al sindaco Leoluca Orlando. Una provocazione per "evidenziare l’ennesima incapacità gestionale di questa amministrazione" dopo gli allagamenti che si sono verificati in città a causa delle piogge.  

Dalla metafora alla relatà il passo è breve. "Quali interventi sono stati fatti o anche solo previsti? Quali opere pubbliche e quale manutenzione di caditoie, rete fognaria e canali?" domanda Ferrandelli, che attacca la Giunta Orlando: "Palermo è una città invivibile che si allaga già con le prime piogge. Una città abbandonata, con i bilanci pregiudicati, le aziende allo sbando che non erogano servizi e rischiano il fallimento, gli impianti fognari in tilt".  

"Da 35 anni, i vigili del fuoco sono l’unica certezza per i cittadini in difficoltà - conclude il consigliere comunale d'opposizione - nessun intervento strutturale nel piano delle opere pubbliche è stato votato dalla Giunta. Per questo chiederemo che venga bocciato il piano triennale delle opere pubbliche. Non possiamo pensare a nuovi interventi, tra l’altro senza copertura finanziaria, se prima non sistemiamo l’esistente".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due salvagenti in Consiglio, provocazione di Ferrandelli: "Senza manutenzione la città affonda"

PalermoToday è in caricamento