Politica

Sala delle Lapidi, annuncio a sorpresa di Forello: "Mi dimetto da capogruppo del M5S"

Il consigliere comunica la sua decisione, approfittando dell'assenza in Aula di Randazzo, Lo Monaco e Amella. "Avrei gradito dai vertici dichiarazioni chiare e inequivocabili, ma resto tra i pentastellati". La replica: "Ricostruzione distorta, offesi da allusioni"

Ugo Forello a Sala delle Lapidi

Approffittando della contemporanea assenza in Consiglio comunale di Antonino Randazzo, Viviana Lo Monaco e Concetta Amella, Ugo Forello ha rassegnato le dimissioni da capogruppo del Movimento 5 Stelle. Una mossa a sorpresa, che arriva all'indomani dello strappo con il resto del gruppo.

Ieri Forello, dopo aver appreso la designazione a capogruppo di Antonino Randazzo, aveva scatenato tutta la sua ira parlando di "scelta illegittima che sa di epurazione", Lamentando anche le modalità in cui tale scelta era avvenuta, "una riunione carbonara senza la mia presenza e quella della consigliera Argiroffi". Una versione che l'ormai ex capogruppo ha ribadito oggi in Aula: "Sono stati violati i principi base di trasparenza e correttezza. Rassegno le mie dimissioni da capogruppo". Malgrado il dissenso interno, Forello ha confermato la sua permanenza tra i pentastellati. "Certo - ha aggiunto - avrei gradito dai vertici del Movimento dichiarazioni chiare e inequivocabili rispetto a quanto successo e al diritto di critica e dissenso".

L'elezione del nuovo capogruppo dovrebbe avvenire mercoledì prossimo. Intanto, con un post su Facebook, Randazzo ha replicato a Forello: "Siamo contenti che i mal di pancia del consigliere Forello siano stati resi finalmente pubblici dal diretto interessato. Ci dispiace però umanamente per l’assoluta mancanza di rispetto riservata dal collega agli altri componenti del gruppo consiliare e agli attivisti che avevano riposto in lui fiducia, e continuiamo a non comprendere il motivo per cui abbia deciso di raccontare una versione completamente falsata della realtà, frutto di una sua ricostruzione distorta. Ci sentiamo profondamente offesi dalle allusioni di quello che fino a ieri, con tutti i suoi pregi e difetti, consideravamo una persona importante nel nostro percorso. Forello è liberissimo di continuare a portare avanti le sue battaglie personali, ma non possiamo accettare di venire strumentalizzati per motivi che tuttora non comprendiamo. Ciononostante, dato l’annuncio show di Forello, che al posto di assecondare il naturale avvicendamento nel ruolo di capogruppo ha deciso in diretta Facebook di forzare i tempi annunciando le proprie dimissioni, resteremo in attesa dei prossimi atti formali comunque già concordati".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sala delle Lapidi, annuncio a sorpresa di Forello: "Mi dimetto da capogruppo del M5S"

PalermoToday è in caricamento