Comune

Consiglio, l'assessore Varchi non c'è e l'opposizione lascia l'Aula: "Sta più tempo a Roma che a Palermo"

Accantonata la discussione su Tari e aliquote Imu, approvate due variazioni di bilancio. Forello (Oso) e (Progetto Palermo): "Troppe assenze, ci sono tanti atti da esaminare". Il presidente Tantillo: "Polemiche fuori luogo, il vicesindaco ha avuto un problema con l'aereo". Domani riunione sindaco-maggioranza

L'assessore al Bilancio Carolina Varchi diserta l'Aula e viene accantonata la discussione di due delibere propedeutiche al bilancio: l'integrazione del regolamento per l'applicazione della Tari - per l'applicazione del cosiddetto cumulo giuridico (un'agevolazione per i contribuenti) e la conferma delle aliquote dell'Imu per il 2023.

L'assenza dell'assessore provoca la reazione delle opposizioni, che per protesta abbandonano i lavori. Dei gruppi di minoranza restano soltanto i consiglieri di Oso Ugo Forello e Giulia Argiroffi che, assieme alla maggioranza, votano le due variazioni di bilancio in scadenza fra due giorni.

Forello a fine seduta parla di un vero e proprio "caso Varchi". "Il vicesindaco con delega al Bilancio, che ricopre anche la carica di deputato nazionale, passa più tempo a Roma che a Palermo - afferma -. Così si preclude la discussione di importanti delibere perché l'assessore al ramo non riesce a garantire, con costanza, la sua presenza in Consiglio, tra l'altro in una fase delicata per il bilancio del Comune. Abbiamo perso troppo tempo, a quest'ora avremmo potuto approvare tutti gli atti propedeutici al bilancio. Invece se ne riparlerà la prossima settimana".

Massimo Giaconia di Progetto Palermo rincara la dose: "Quelli di oggi erano atti che si potevano anche votare, perché non erano complicati da un punto di vista politico. Non esiste però che l'assessore non si presenti a relazionare. Troppe assenze, cosa che accade anche in commissione Partecipate. L'ultimo invito glielo abbiamo recapitato la settimana scorsa sulla proposta di delibera relativa alle aliquote Tari, ancora non abbiamo ricevuto nessuna risposta".

Per il presidente del Consiglio, Giulio Tantillo, si tratta però di "polemiche fuori luogo". "L'assessore Varchi - spiega - ha avuto un problema con l'aereo. Avevo convocato i capigruppo al tavolo della presidenza ma l'opposizione non mi ha lasciato il tempo di spiegare ed ha abbandonato l'Aula. Tra l'altro ho accolto la loro proposta e anziché trattare le delibere su Tari e Imu, sulle quali la relazione dell'assessore poteva benissimo essere posticipata, abbiamo fatto le variazioni di bilancio. Domani o venerdì faremo una conferenza dei capigruppo per stabilire il calendario della prossima settimana e indicheremo anche le sedute in cui sarà presente l'assessore Varchi".   

Il vicesindaco con delega al Bilancio conferma il problema con l'aereo: "Con lo sciopero Enav mi hanno cancellato il volo e sono dovuta partire da Trapani".

Intanto domani alle 9 il sindaco Roberto Lagalla ha convocato i capigruppo maggioranza per discutere degli atti propedeutici al bilancio e del bilancio di previsione 2023, in scadenza a fine mese dopo la proroga concessa dal governo nazionale ai Comuni. "Il tempo stringe e ci sono una miriade di atti propedeutici al bilancio da esaminare e delibere collegate al piano di riequilibrio come l'addizionale Irpef", ricorda Giaconia. Sul bilancio di previsione, la conferenza dei capigruppo incontrerà il sindaco Lagalla giovedì prossimo. Un incontro voluto dalle opposizioni, che hanno chiesto anche la contestuale presenza dell'assessore al Bilancio, del ragioniere e del segretario generale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio, l'assessore Varchi non c'è e l'opposizione lascia l'Aula: "Sta più tempo a Roma che a Palermo"
PalermoToday è in caricamento