rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Politica

Consiglio comunale, fumata bianca sulle commissioni: Ap resta fuori dalle presidenze

Scarpinato, unico alfaniano a Sala delle Lapidi, non guiderà nessun organismo consiliare. Ecco i nomi di tutti i componenti e dei presidenti designati: Evola al Bilancio, Lo Cascio all'Urbanistica, Zacco alle Attività produttive, Caracausi alle Partecipate, Bertolino alla Pubblica Istruzione

Fumata bianca sulle commissioni consiliari dopo dieci giorni di stallo, a causa dello scontro tra Ap e Pd per una delle sette presidenze. Alla fine Francesco Paolo Scarpinato, unico alfaniano a Sala delle Lapidi, non guiderà nessun organismo consiliare, ma sarà un semplice componente della Sesta commissione. La spuntano quindi i dem, che ne avranno due: l'Urbanistica con Giovanni Lo Cascio e gli Affari generali con Rosario Arcoleo. 

Il braccio di ferro, che finora ha impantanato il Consiglio (senza le commissioni non si può mettere in moto l'attività d'Aula), ha una ricaduta immediata sulla compagine orlandiana. Scarpinato afferma che rimarrà nella maggioranza, ma avverte: "Per cinque anni ho fatto un'opposizione costruttiva, adesso assumerò un atteggiamento critico e attento all'interno della maggioranza". L'esponente di Ap parla di "una mancata occasione d'unità" e non ci sta ad archiviare quella che reputa "una questione politica, perché Democratici e popolari non ha rappresentanza in una presidenza di commissione". 

M5S, Argiroffi pronta a rinunciare a vicepresidenza Urbanistica

Restano quindi gli scrichiolii interni ad una maggioranza, condizionata dalla presenza in Consiglio dei partiti. Malgrado i dissidi, comunque, è stata trovata la quadra sulle commissioni. La presidenza della commisione Pubblica istruzione e Attività culturali andrà a Francesco Bertolino (Palermo 2022), che ricopre anche il ruolo di capogruppo. Confermati Barbara Evola (Sinistra Comune) al Bilancio e Paolo Caracausi (Mov139) al le Partecipate. Due presidenze a Sicilia Futura: Ottavio Zacco alle Attività produttive e Gianluca Inzerillo alla Solidarietà sociale. "Lo scorso 10 agosto - dice il presidente del Consiglio Totò Orlando - avevamo intenzione di varare le commissioni per poterle insediare giorno 21. I tempi sono stati comunque rispettati. Rispettati anche gli impegni politici, adesso l'auspicio è continuare su questa strada".

Sala delle Lapidi ha votato anche i componenti della commissione elettorale, organo deputato all'aggiornamento degli elenchi in cui è inserito l'elettorato attivo: ne fanno parte Caterina Meli (Sicilia Futura), Antonino Randazzo (M5S) e Claudio Volante (I Coraggiosi); supplenti i consiglieri Massimiliano Giaconia (Palermo 2022), Roberta Cancilla (Forza Italia) e Concetta Amella (M5S).

Tra oggi e domani le commissioni s'insedieranno con all'ordine del giorno l'elezione dei presidenti e dei vicepresidenti (che toccano alle opposizioni). Priorità alla commissione Bilancio, la prima ad insediarsi oggi pomeriggio.

Ecco l'organigramma delle commissioni, con i presidenti prescelti e tutti i nomi dei componenti designati:

Prima commissione: Bilancio, Patrimonio, Finanze e Tributi. Sarà presieduta da Barbara Evola (Sinistra Comune). Il vice è stato individuato in Andrea Mineo (Forza Italia). Gltri componenti sono Fabrizio Ferrandelli, Ugo Forello (M5S), Giulio Cusumano (Palermo 2022), Dario Chinnici (Pd), Sandro Terrani (Mov139).

Seconda commissione: Urbanistica, Lavori pubblici, Edilizia privata e residenziale, Edilizia scolastica, Edilizia pericolante, Città storica e Traffico. Giovanni Lo Cascio (Pd) è stato indicato presidente, la grillina Giulia Argiroffi vice. Altri componenti: Mimmo Russo (Palermo 2022), Giusto Catania (Sinistra Comune), Fabrizio Ferrara (Mov139), Giulio Tantillo (Forza Italia), Marianna Caronia (Per Palermo con Fabrizio).

Terza commissione: Società partecipate, Servizi a rete, Cantiere municipale, Ville e giardini. Per la presidenza è stata prescelto Paolo Caracausi (Mov139). Della commissione fanno inoltre parte Caterina Meli (Sicilia Futura), Massimiliano Giaconia (Palermo 2022), Elio Ficarra (Per Palermo con Fabrizio), Concetta Amella (M5S).

Quarta commissione: Igiene e sanità, Servizi ecologici, Solidarietà sociale, Pari opportunità e Politiche di genere. Il presidente designato è Gianluca Inzerillo (Sicilia Futura), vice Roberta Cancilla (Forza Italia); altri componenti Carlo Di Pisa, Caterina Orlando (Sinistra Comune) e Antonino Randazzo (M5S).

Quinta commissionePubblica istruzione, Beni e Attività culturali, Tempo libero, Arredo urbano, Sport, Politiche Giovanili, Toponomastica.
Presidente Francesco Bertolino (Palermo 2022), vice Cesare Mattaliano (Coraggiosi), Valentina Chinnici (Mov139), Valentina Caputo (Sicilia Futura), Viviana Lo Monaco (M5S).

Sesta commissione: Programmazione, Sviluppo economico, Attività produttive, Lavoro e Artigianato, Mercatini, Polizia Municipale, Turismo e Attività culturali. Ottavio Zacco (Sicilia Futura) designato presidente, Alessandro Anello (Per Palermo con Fabrizio) vicepresidente, Toni Sala (Palermo 2022), Francesco Paolo Scarpinato (Democratici e popolari), Igor Gelarda (M5S).

Settima commissione: Affari generali e organizzazione amministrativa e tecnica degli uffici, Informatizzazione dei servizi comunali, Personale, Affari legali e contenzioso. Per la presidenza è stato prescelto Rosario Arcoleo, alla vicepresideza Claudio Volante, altri componenti Marcello Susinno (Sinistra Comune), Giuseppina Russa (Sicilia Futura) e Sabrina Figuccia (Misto). 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio comunale, fumata bianca sulle commissioni: Ap resta fuori dalle presidenze

PalermoToday è in caricamento