rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Politica

Consiglio comunale: definiti i capigruppo, bagarre nella maggioranza per le commissioni

Scintille Pd-Sicilia Futura per le Attività produttive: tra Arcoleo e Zacco dovrebbe spuntarla quest'ultimo. Evola (Sinistra Comune) è destinata al Bilancio, Caracausi (Mov139) alle Partecipate, il dem Lo Cascio all'Urbanistica. Gruppi, Anello vince il braccio di ferro con la Caronia

A Sala delle Lapidi si chiude la partita sui capigruppo e si apre quella sulle commissioni. Oggi a partire dalle 18, durante la seduta del Consiglio comunale, verrà formalizzata la composizione delle commissioni: ieri i gruppi hanno consegnato al presidente del Consiglio i propri desiderata, ma difficilmente tutte le richieste potranno essere accolte. Alla maggioranza toccheranno le presidenze; mentre le opposizioni avranno le vicepresidenze.

Le trattative sono ancora in corso e il cerchio verrà chiuso prima della seduta del Consiglio. A giochi fatti due presidenze dovrebbero andare al Pd, altre due a Sicilia Futura, una a testa per Mov139, Sinistra Comune, Palermo 2022. Secondo quanto filtra da Palazzo delle Aquile, si è accesa una bagarre tra Pd e Sicilia Futura per la commissione Attività produttive: i dem propongono Rosario Arcoleo, gli uomini di Edy Tamajo invece Ottavio Zacco. Alla fine dovrebbe spuntarla quest'ultimo; mentre il democratico Arcoleo avrebbe la presidenza degli Affari istituzionali.

Barbara Evola, di Sinistra Comune, è destinata a guidare la commissione Bilancio. All'Urbanistica, altra commissione che "pesa" all'interno del Consiglio, andrebbe Giovanni Lo Cascio del Pd. Mov139 con Paolo Caracausi - al quale non sarebbe dispiaciuto essere confermato alle Attività produttive - verrebbe assegnata la presidenza della commissione Aziende partecipate. Le commissioni Cultura e Attività sociali toccherebbero così a Sicilia Futura e Palermo 2022: in lizza Toni Sala e Caterina Meli.

Alessandro Anello, intanto, ha vinto il braccio di ferro con Marianna Caronia e farà il capogruppo di "Per Palermo Con Fabrizio". Decisivo l'appoggio di Elio Ficarra. L'ex esponente di Ncd e Forza Italia, dopo aver incassato il risultato, tende la mano alla Caronia: "Spero che si possa iniziare un percorso insieme nell'interesse del gruppo. Non ho intenzione di mettermi in contrapposizione con nessuno". Ricucire lo strappo non è semplice. La conseguenza potrebbe essere il passaggio al gruppo Misto della Caronia, che però prende tempo: "Deciderò oggi al termine della seduta di Consiglio". 

Dentro la maggioranza hanno sciolto le riserve Mov139 e Palermo2022: i capigruppo saranno rispettivamente Sandro Terrani e Francesco Bertolino. Il resto è tutto confermato: Fabrizio Ferrandelli farà gruppo da solo, ma starà molto vicino ai due consiglieri eletti tra le fila dei Coraggiosi (tanto da aver chiesto una stanza comunicante), Sabrina Figuccia transita subito al Misto e Francesco Paolo Scarpinato manterrà in vita Democratici e popolari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio comunale: definiti i capigruppo, bagarre nella maggioranza per le commissioni

PalermoToday è in caricamento