Politica

Comune, no a delibera sui vigili Occhipinti: "Maggioranza allo sbando"

Il consiglio comunale ha bocciato la proposta presentata dall'Amministrazione per i servizi a pagamento verso terzi della polizia municipale. Caos tra gli Orlandiani: il Mov139 espelle due consiglieri. L'idv: "Il sindaco venga in consiglio per trovare una nuova maggioranza

Sala delle Lapidi

Il consiglio comunale oggi ha bocciato la delibera presentata dall'amministrazione per i servizi a pagamento verso terzi dei vigili urbani. E a Sala delle Lapidi scoppia il caso. Gli orlandiani ne escono con le pezze. Della delibera se ne parlava da giorni, tanto che il comandante Vincenzo Messina aveva predisposto un regolamento simile a quello di altre città italiane. Ma la votazione non è andata come sperato dal Sindaco. Su 32 presenti infatti i sì sono stati solo 16, contro 9 no e 7 astenuti. Approvazione sfuggita per un voto.

"Ho votato no perché - afferma in una nota il capogruppo Idv Filippo Occhipinti - questo atto trasformava un servizio pubblico in un servizio parzialmente privatizzato, una sorta di polizia municipale spa. Ma il dato più rilevante è quello politico, ovvero la spaccatura del Mov139 che non consente alla maggioranza di avere i numeri in Aula per approvare un atto proposto da questa amministrazione. Sono molti gli orlandiani che, in questo momento, sono assaliti dai dubbi e manifestano malumori: il sindaco venga in consiglio per trovare una nuova maggioranza che permetta di risollevare Palermo".

E il Mov139 ha deciso di decretare l'espulsione di Gaspare Lo Nigro e Cosimo Pizzuto, colpevoli di essersi astenuti. In questo modo la maggioranza scende a quota 19. Un problema per Orlando. In considerazione anche del fatto che in calendario c'è il rinnovamento delle commissioni consiliari, il bilancio e il piano Triennale delle opere pubbliche.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune, no a delibera sui vigili Occhipinti: "Maggioranza allo sbando"

PalermoToday è in caricamento