Dalla Lega all'Udc, il consigliere comunale Elio Ficarra aderisce allo scudocrociato

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Il consigliere comunale ed ex responsabile provinciale agli WEnti locali della Lega, Elio Ficarra, aderisce all’Udc Italia. Già il mese scorso Ficarra aveva lasciato la Lega, spostandosi nel gruppo Misto in attesa di un progetto moderato che lo convincesse e che rispecchiasse la sua storia politica.

"La mia scelta di aderire all’Udc Italia - dichiara il neo consigliere dell’Udc - è dettata da quei valori moderati e cristiani che da sempre hanno contraddistinto la mia storia politica e che non sono riuscito a trovare nella Lega. Quei valori a cui ho sempre fermamente creduto e per i quali mi riconosco e mi identifico nel progetto che fu di don Luigi Sturzo. Un’eredità che raccolgo nelle sue intense parole: ‘la politica come atto d’amore a tutti gli uomini liberi e forti’. Appello pronunciato 100 anni fa, quando venne fondato il partito popolare. Approdo all’Udc con grande entusiasmo; sarà una nuova avventura politica che svolgerò con deciso impegno nell’attenzione dei territori e di quel patrimonio di idee, di contenuti, di legalità, di cultura e di lavoro, che porterò avanti con l’Udc Italia che mira ad essere centrale nel panorama politico italiano".

Il vicepresidente della commissione consiliare Partecipate ha incontrato nei giorni scorsi il segretario nazionale dell’Udc, Lorenzo Cesa, ed il coordinatore politico dell’Udc Sicili, Decio Terrana, che a tal proposito dichiara: “Siamo entusiasti di accogliere Elio nella nostra squadra. L’Udc svolge oggi un ruolo determinante per la politica regionale, tanti professionisti, consiglieri ed amministratori continuano ad avvicinarsi al nostro partito, stiamo crescendo di giorno in giorno. Anche a Palermo ci stiamo espandendo, nei prossimi giorni comunicheremo tante altre importanti adesioni. La scelta di Elio Ficarra rispecchia la sua storia politica, che ben conosciamo ed abbiamo potuto apprezzare negli anni. Siamo davvero felici di poter adesso proseguire assieme un percorso che vede l’Udc candidarsi a governare per i prossimi anni”.

Torna su
PalermoToday è in caricamento