Domenica, 13 Giugno 2021
Politica

Bufera al comune di Terrasini, il Tar: otto consiglieri devono lasciare

Salvatore Pizzo, Pietro Palazzolo, Girolamo Di Mercurio, Rosa Bommarito, Antonino Di Maria, Salvatore Galiano, Loredana Guglielmotti, Salvatore Palazzolo hanno occupato per otto mesi il posto che spettava ad altri colleghi

Il Comune di Terrasini

Cambio al consiglio comunale di Terrasini. Otto consiglieri lasciano il posto ad altrettanti colleghi. Lo ha stabilito una sentenza del Tar Sicilia (la n. 482 del 29-02-2012) che corregge il risultato elettorale della amministrative 2011, svoltesi lo scorso 29 e 30 maggio e 12 e 13 giugno (ballottaggio).

Il tribunale amministrativo elegge alla carica di consiglieri del Comune di Terrasini Carlo Serio, Filippo Ventimiglia, Norino Ventimiglia, Salvo Brunetti, Fabio Viviano, Gianfranco Puccio, Antonello Randazzo e Filippo La Fata al posto degli uscenti Salvatore Pizzo, Pietro Palazzolo, Girolamo Di Mercurio, Rosa Bommarito, Antonino Di Maria, Salvatore Galiano, Loredana Guglielmotti e Salvatore Palazzolo.

Sei dei neo consiglieri ( Filippo La Fata, Fabio Viviano, Carlo Serio, Salvatore Brunetti, Onorato Ventimiglia e Filippo Ventimiglia) nel 2011 presentarono ricorso contro il Comune di Terrasini, il consiglio comunale, il sindaco Massimo Cucinella,  l'ufficio centrale per il primo turno e l'ufficio centrale per il turno di ballottaggio chiedendo l'annullamento del verbale delle operazioni dell'Uffico centrale per il turno di ballottaggio del 14 e 15 giugno 2011 relativo alle elezioni amministrative, nella parte in cui è stato attribuito il premio di maggioranza al gruppo di liste collegato al candidato sindaco, poi eletto Massimo Cucinella e sono stati attribuiti 12 seggi invece di 6. Il Tar gli ha dato ragione.

"La sentenza del tar - afferma il consigliere Salvatore Brunetti (Autonomia e Progresso) - ha ridato dignità al voto di centinaia di terrasinesi, che a giugno hanno scelto i consiglieri da cui essere rappresentati. Da consiglieri d'opposizione, vigileremo con attenzione sull'operato del sindaco, essendo sicuramente propositivi nell'interesse della collettività. Il nostro obiettivo è quello di essere il valore aggiunto per il nostro Paese".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bufera al comune di Terrasini, il Tar: otto consiglieri devono lasciare

PalermoToday è in caricamento