Via libera della Giunta al rinvio della Tari: "Scadenza al 31 dicembre, chi può paghi prima"

Lo dice il sindaco Leoluca Orlando dopo l'approvazione della delibera, che comunque dovrà essere ratificata dal Consiglio comunale. Resta anche l'incertezza sugli sconti alle imprese colpite dal Covid. E intanto la città soffoca tra i rifiuti

C'è il via libera della Giunta al rinvio della Tari: la seconda rata della tassa sui rifiuti slitta al 31 dicembre, "ferma restando la possibilità, per chi volesse e potesse, di pagare prima di tale data". Così il sindaco Leoluca Orlando, che spiega: "Di fronte al perdurare della crisi, c'è sembrato un atto necessario per favorire tutte le famiglie e le imprese danneggiate dall'emergenza Coronavirus".

Il differimento del saldo Tari arriva alla vigilia della scadenza e comunque dovrà essere ratificato dal Consiglio comunale, chiamato a dire l'ultima parola sul "no" alla mora per chi paga entro la fine del mese. Questo perché la Giunta non ha competenza in materia. In attesa del passaggio d'Aula tutto resta quindi nel campo dell'incertezza e non cancella il caos tra i contribuenti, inviperiti per i rifiuti che invadono le strade e l'ennesima emergenza dovuta alla saturazione di Bellolampo. 

L'intervento last minut del sindaco, dopo che gli uffici si sono rifiutati di avallare il rinvio della Tari (arrivata abbondantemente dopo il termine di approvazione del bilancio comunale), appare così un segnale diretto ai cittadini che si ritrovano l'immondizia sotto casa. E soprattutto a quei commercianti danneggiati dal Covid, che dovrebbero usufruire degli sconti coi fonfi promessi dalla Regione. Fondi che non sono stati ancora trasferiti. 

Orlando, a tal proposito, rilascia una dichiarazione-fotocopia a quella di ieri sera: "In queste ore proseguono i contatti con i ministri Boccia e Provenzano e con la sottosegretaria Castelli, nonché con il governo regionale, perché si sblocchi tutto quanto necessario a rendere effettiva la riduzione dell'imposta già votata dall'assemblea di Sala delle Lapidi per le utenze non domestiche".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Nuovo Dpcm "spacca weekend" e spostamenti vietati: si cambia colore tra sabato e domenica?

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore: la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Musumeci chiede la zona rossa a Conte: "Altrimenti firmo io l'ordinanza"

  • Nuovo Dpcm: Governo conferma l'ipotesi dello stop all'asporto per i bar dopo le 18

  • La quindicenne costretta a prostituirsi: "Mi davano anche 150 euro a rapporto, ero un oggetto"

Torna su
PalermoToday è in caricamento