Politica

Rendiconto e rimpasto di Giunta: Orlando incontra la sua maggioranza per trovare l'exit strategy

Vertice informale per superare il momento più difficile della sindacatura. Tensione coi revisori. Il commissario ad acta, Carmelo Messina, chiede "idonee misure correttive" alla Ragioneria. A Sala delle Lapidi le opposizioni incalzano, Caronia: "Il sindaco venga in Aula"

Palazzo delle Aquile

Ricompattare la maggioranza, per superare l'ostacolo del rendiconto 2017 (bocciato dai revisori dei conti) e dare vita (dopo tanti rinvii) al rimpasto di Giunta. Domani alle 17,30 il sindaco Leoluca Orlando incontra i capigruppo della sua maggioranza. Un vertice informale, in uno dei momenti più delicati della sua sindacatura. Forse il più difficile in assoluto se consideriamo anche cinque anni precedenti. Trovare l'exit strategy non sarà facile, visto il malcontento dei partiti che sostengono il primo cittadino: Sinistra Comune su tutti, che non ha lesinato critiche e manifestato segnali d'insofferenza per una svolta politica che non c'è stata.

Serrare le fila nella maggioranza diventa fondamentale per gestire i lavori a Sala delle Lapidi, dove l'opposizione si sta facendo più battagliera che mai. La prossima settimana, a partire da lunedì, il Consiglio comunale si riunirà tutti i giorni per esaminare il rendiconto 2017. Sul documento economico-finanziario è nata una tensione tra il sindaco e i revisori dei conti: il primo sarebbe convinto che il collegio sia andato al di là del proprio ruolo, esprimendo un parere con connotazione politica; presa di posizione che i revisori hanno rispedito al mittente facendo emergere che la loro relazione è esclusivamente tecnica. Oggi si è riunita la conferenza dei capigruppo, alla presenza dell'assessore al Bilancio Antonino Gentile, del ragioniere generale Paolo Bohuslav Basile e dello stesso collegio dei revisori. 

Le opposizioni chiedono chiarezza e interventi correttivi all'amministrazione comunale. Come il Movimento 5 Stelle che ha inviato una raccomandazione scritta al presidente del Consiglio, al sindaco, agli assessori, alla ragioneria e al commissario ad acta: "I rilievi e la valutazione non positiva dei revisori erano ampiamente prevedibili ed erano stati preannunciati dalla precedente relazione al consolidato e dalla deliberazione della Corte dei Conti. In diverse occasioni avevamo posto la problematica del disallineamento e della stabilità dei conti ma, purtroppo, l'amministrazione non ci ha mai ascoltato. L'attuale versione del rendiconto non rappresenta un quadro attendibile e quindi non può essere approvato. Politicamente non possiamo non registrare una grave crisi economico-finaziaria del Comune che dovrebbe indurre ad adottare delle misure prudenziali immediate". 

Lo stesso commissario ad acta, Carmelo Messina, in una nota indirizzata tra gli altri al ragioniere e al sindaco Orlando chiede di "relazionare in merito alle criticità rilevate dall'organo di revisione, con particolare riferimento ai rilievi che parrebbero rendere il rendiconto non rispettoso delle norme giuscontabili". Il commissario, anche al fine di consentire "una corretta valutazione in sede di approvazione" invita l'amministrazione a proporre "idonee misure correttive".

"La relazione dei revisori dei conti è chiara - incalza Marianna Caronia (gruppo Misto) - siamo in uno stato di decozione finanziaria, senza alcuna previsione di uscita. Non incassiamo crediti e andiamo avanti solo con anticipazioni di cassa. E su questo c'è il totale disimpegno di un progetto di salvaguardia contabile del Comune e delle sue prefallimentari Partecipate, tanto da parte del sindaco quanto da parte dei suoi assessori. Davanti a tutto questo, il sindaco non può continuare a fuggire il confronto politico e istituzionale, ma deve essere convocato dal presidente del Consiglio in una seduta ad hoc". Infine la stoccata politica: "La maggioranza sembra la famosa orchestra del Titanic che continua a suonare mentre la nave affonda. Al massimo si pensa a sostituire qualche violino con ridicoli rimpasti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rendiconto e rimpasto di Giunta: Orlando incontra la sua maggioranza per trovare l'exit strategy

PalermoToday è in caricamento