menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Cga "boccia" le nomine dei dirigenti al Comune, M5S: "Orlando azzeri tutto"

Respinta la richiesta di sospensiva presentate da Palazzo delle Aquile della esecutività della sentenza del Tar che annullava la nomina dell'ingegnere Graziella Pitrolo a dirigente dell'ufficio del Piano regolatore

"Anche il Consiglio di giustizia amministrativa ha bocciato le scelte del Comune sui dirigenti a contratto nominati dal primo cittadino ad agosto del 2015, respingendo le richieste di sospensiva (presentate da Palazzo delle Aquile e dall'interessata) della esecutività della sentenza del Tar di Palermo che annulla la nomina dell'ingegnere Graziella Pitrolo a dirigente dell'ufficio del Piano regolatore". Lo dice il Movimento 5 Stelle che nella "lettura" dei giudici amministrativi vede "il riconoscimento della battaglia avviata da tempo contro la nomina illegittima dei 14 dirigenti 

"A questo punto - afferma il deputato 5 stelle alla Camera Riccardo Nuti - è lapalissiano che le nomine vanno tutte azzerate per fare una selezione corretta. Il sindaco non può far finta di nulla, i sotterfugi sono finiti". Sulla vicenda Nuti ha prodotto un'interrogazione alla Camera, un esposto alla Procura della Repubblica e una segnalazione all'Autorità nazionale anticorruzione.

Per il M5S infatti sono "numerosissime le ombre che si stagliano sul concorso, che ha rimpolpato gli organici del Comune con 14 dirigenti a tempo determinato". “Ombre - afferma Nuti - confermate dal fatto che anche lo stesso segretario generale del Comune, Fabrizio Dall’Acqua, ha sollevato precise perplessità, segnalando in due occasioni che i requisiti richiesti per le singole posizioni offerte rischierebbero 'di apparire personalizzati e potenzialmente identificativi dei soggetti incaricandi’, evidenziando altresì la ‘irragionevolezza di alcuni requisiti di accesso'”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento